Usa, nudi d'autore, la lezione d'arte alle elementari costa il posto al maestro: accusato di pornografia

È successo nello Utah: la lezione sui colori è diventata un processo
di Rachele Grandinetti
Voleva essere una lezione d’arte sull’uso dei colori di grandi geni ma si è trasformato in un processo e il maestro, dalla cattedra, è finito alla sbarra. È successo nella cittadina di Hyrum (nello Utah), dove Mateo Rueda insegna presso la scuola elementare Abramo Lincoln. Le donne di Modigliani, Pontormo, Boucher e Ingres sono finite nell’occhio del ciclone per via dei soggetti rappresentati: secondo alcuni genitori quei nudi non erano consoni ad una classe di 11enni. Il maestro si era avvalso del The Art Box Postcards, un volume della Phaidon, casa editrice britannica, dedicato proprio ai ragazzi che però, a quanto pare, si sono soffermati più sulle situazioni che sulle sfumature. I loro commenti non sono passati inosservati e adesso Rueda si trova ad affrontare un’accusa che lo vede colpevole di aver mostrato immagini pornografiche.

Nonostante, come ha detto un ufficiale di polizia all’Herald Journal, l’accaduto non rispondesse «alla definizione di pornografia» per cui non sarebbe stato necessario perseguire legalmente l’insegnante, l’amministrazione scolastica ha scelto comunque la strada del licenziamento. La decisione ha sollevato un polverone mediatico in cui ha fatto sentire la propria voce anche il senatore democratico dello Utah, Jim Dabakis, che ha cinguettato su Twitter: «Qualcuno del distretto scolastico di Cache County ha mai messo piede in un museo? Chiedete scusa all'insegnante e restituitegli il lavoro ora».
Mercoledì 10 Gennaio 2018 - Ultimo aggiornamento: 18:26

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2018-01-10 20:13:35
un bel ritorno al Medioevo .. ma non e' un problema solamente americano .. mi sembra che anche in Europa ci sia quest' aria di recessione culturale ..
1
  • 45
QUICKMAP