Prof e presidi, aumenti in vista: ecco il nuovo piano per la scuola

di Luca Cifoni e Sonia Ricci
Ci sono più di sette mila presidi in Italia che percepiscono mediamente non più di 58 mila euro all’anno. Sono tra i dirigenti meno pagati nella Pubblica amministrazione. Lavoratori pubblici che in questi ultimi anni si sono dovuti far carico di diversi problemi della scuola, dovendo guidare anche più istituti contemporaneamente a causa delle cosiddette “reggenze”. Per tentare di colmare la lacuna retributiva il governo lavora a un’ipotesi di intervento in vista della manovra che sarà...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Sabato 7 Ottobre 2017 - Ultimo aggiornamento: 08-10-2017 09:58

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 55 commenti presenti
2017-10-08 16:32:46
e' una elargizione pre-elettorale, ma chissa' perche' diventa un "piano"
2017-10-08 15:03:07
Avete paura che i docenti della scuola vi prenderanno a schiaffoni alle prossime elezioni, vero? Fate bene, perché questi mezzucci non sortiranno nessun effeto. Poveri sinistrati, fate veramente pena.
2017-10-08 08:37:32
più soldi ai dirigenti: una vera politica da destra berlusconiana, mi sa che i SINISTRI della antica sinistra non hanno proprio niente. Da persona di sinistra, SCHIFATO, voterò i 5 stelle.
2017-10-08 07:25:50
In questi ultimi vent'anni ogni ministro dell'istruzione ha messo mano con il risultato di peggiorare la situazione, tutti incompetenti, forse il desiderio di giustificare il super stipendio immeritato li porta ad operare senza capirci nulla.
2017-10-07 21:45:37
fai riparare il virgilio va, piano scuola, vai piano che te fai male
55
  • 188
QUICKMAP