Sapienza, nuovo ranking: «Migliore ateneo in Italia»

La Sapienza conferma la propria posizione tra le prime università italiane e tra gli atenei di eccellenza nel mondo nelle più autorevoli classifiche universitarie internazionali uscite nel 2017, battendo di gran lunga gli atenei di Padova e Milano. A dirlo è il Centre for World University Rankings (Cwur), un istituto di ricerca con sede negli Emirati Arabi che ogni anno stila una classifica delle migliori mille università a livello internazionale.

E l'unico ateneo italiano a figurare tra le prime cento posizioni è proprio la Sapienza, che si piazza all'84esimo posto tra le migliori università del mondo. Tra i 48 atenei italiani presi in considerazione, il più antico della Capitale non sembra avere rivali: nella classifica seguono, a lunga distanza, le università di Padova (164°), Milano (169°), Bologna (193°), Torino (220°), Firenze (254°).  Il ranking si basa su alcuni indicatori oggettivi, cioè che non tengono conto di sondaggi di opinione ma solo di dati verificabili. Ad esempio, sono stati presi in considerazione il numero degli occupati post-lauream in posizioni di rilievo, le pubblicazioni scientifiche apparse su riviste internazionali, la qualità della didattica e quella dell'insegnamento, valutate in base ai traguardi accademici raggiunti dagli ex studenti e al numero di premi e riconoscimenti ottenuti dai docenti. Un criterio, quest'ultimo, in cui la Sapienza svetta al 34esimo posto della classifica. Infine si è tenuto conto anche dell'influenza, cioè del numero di citazioni in altri studi ottenuti dai ricercatori dell'ateneo, dei brevetti internazionali depositati e del broad impact, ovvero dell'eco che le ricerche condotte tra le mura dell'università hanno ottenuto nella comunità scientifica.

Soddisfazione da parte del rettore dell'ateneo Eugenio Gaudio: «Questo risultato rappresenta un ulteriore riconoscimento della qualità della ricerca dei nostri docenti e della formazione degli studenti Sapienza», ha commentato.Nella classifica internazionale, invece, a primeggiare è stata l'università di Harvard, seguita da Stanford e Mit.
 
Martedì 17 Ottobre 2017 - Ultimo aggiornamento: 18-10-2017 18:41
  • 2,7 mila
QUICKMAP