Scuola elementare, bocciare un bimbo sarà un'eccezione

di Lorena Loiacono
Approvati ieri in extremis in Consiglio dei ministri, i decreti attuativi sulla scuola arrivano ora in Parlamento e inizia l'iter per una nuova riforma dell'istruzione che andrà a completare il percorso avviato dalla legge 107. Le 9 deleghe previste dalla Buona Scuola, infatti, sarebbero scadute oggi e il lavoro svolto finora, tra tavoli al ministero dell'istruzione e dibattiti infuocati, sarebbe andato perduto. Così ieri la ministra all'istruzione Valeria Fedeli ha tenuto banco in Consiglio dei ministri,...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Domenica 15 Gennaio 2017 - Ultimo aggiornamento: 16-01-2017 10:46
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 11 commenti presenti
2017-01-15 22:19:54
Continuiamo a fare e a farci del male. E' da piccoli che si insegna che nella vita niente e' dato per scontato e regalato.Deve andare avanti chi se lo guadagna e chi se lo merita. il " 6 " o il " 18 " politico sono stati causa di tanti guai successivamente che ancora ne portiamo i segni. Evidente mente non c'e' bastato.
2017-01-15 21:31:13
Seguendo i quiz televisivi molti dei quali basati su una cultura elementare o poco piu' mi sono accorto che i nuovi laureati hanno spesso un livello culturale assimilabile di quella che alla nostra eta' erano promossi all'esame di terza media. A furia di sei politici, di buonismo e di insegnanti non preparati ma raccomandati, andremo ancora peggio...
2017-01-15 20:55:03
Per una ignoranza vera e duratura i ragazzi vanno gestiti sin dalla tenera età ... così quando saranno maggiorenni - al momento del voto - non daranno sorprese.
2017-01-15 19:40:34
La scuola serviva una volta e serve ancora per IMPARARE a LEGGERE , SCRIVERE e FAR DI CONTO. A noi 65 anni or sono ci insegnavano anche IGIENE e GINNASTICA oltre che STORIA GEOGRAFIA materie che purtroppo NON constato siano in possesso in molti ragazzi anche liceali, oltre , scusate l' ironia, in certi politici e amministratori . C'erano i voti molto più semplici ad indicare la PREPARAZIONE GLOBALE dell'alunno, che anche il genitore più umile e non preparato riusciva a capire, rispetto a tutte le astruse valutazioni pseudo psicologiche ma burosauriche che i miei amici insegnanti sono costretti ad elaborare. Se un bambino delle elementari o uno studente delle medie inferiori o o dei corsi professionali NON è in grado di raggiungere i minimi risultati che vengono richiesti per la conoscenza delle vari e materie , è GIUSTO che ripeta l'anno. ma parlandoci chiaro, adesso hanno codificato per legge una prassi ormai consolidata. Dei miei amici insegnati hanno detto chiaramente che , spesso i Presidi stessi, invitano a 'Liberarsi, promuovendolo del 'rompiscatole' . La cosiddetta 'buona scuola', del permettetemi deleterio Renzi e di suoi successori codifica adesso per legge questa prassi e conseguentemente di base della popolazione italiana.
2017-01-15 18:28:59
E' giusto, bisogna però evidenziare le caratteristiche come chi è portato per la matematica piuttosto che per la letteratura, per dirottarli in classi più attinenti. Cioè diamo a ogni bambino una educazione adeguata alle proprie attidudini
11
  • 220
QUICKMAP