Scuola, aumenti fino a 110 euro: più soldi a tutti, dimezzati i premi legati al merito

di Andrea Bassi
 Dopo dieci anni di attesa, e dopo una serratissima trattativa notturna, anche il contratto della scuola è stato rinnovato. Ma per ottenere la firma dai sindacati, il governo ha dovuto pagare un dazio salato, lo smantellamento di uno dei cardini della riforma della Buona scuola. Agli insegnanti andranno aumenti di stipendio da un minimo di 80,40 a un massimo di 110,70 euro. Per finanziarli è stato necessario pescare 70 milioni di euro dai 200 milioni dei premi di merito che la riforma renziana affidava ai presidi. Non solo....
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Sabato 10 Febbraio 2018 - Ultimo aggiornamento: 13-02-2018 11:04

© RIPRODUZIONE RISERVATA

  • 8
QUICKMAP