Se la crescita dei ragazzi comincia dall’autonomia all’uscita da scuola

di Marina Valensise
Non tutto è perduto. La politica, udite udite, comincia a dare qualche segno di rinsavimento. Sarà l’imminenza delle elezioni, sarà che l’usura del buon senso ha il suo limite, sarà che gli effetti dell’ottundimento collettivo sono sotto gli occhi di tutti, ma un’iniziativa in controtendenza sull’educazione dei figli inizia a farsi strada. È presto per dire che il comune sentire stia cambiando, ma alcuni indizi annunciano la nuova morale: sbagliano i genitori iperprotettivi,...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Mercoledì 1 Novembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 00:31

© RIPRODUZIONE RISERVATA

QUICKMAP