Svolta salutista, Papa Francesco chiude la tabaccheria del Vaticano: vietata la vendita di sigari e sigarette

di Franca Giansoldati
Città del Vaticano I monsignori che vengono a comprare Marlboro e preziosi sigari Cohiba in Vaticano arrivano da tutta Italia, visto che rifornirsi alla Tabaccheria del Papa costa decisamente meno visto che sigari e sigarette non hanno le imposte dei Monopoli di Stato. Allo  spaccio vaticano c’è un reparto gettonatissimo dove si possono trovare prodotti di tabaccheria di ogni marca e provenienza. Un business che ha sempre fruttato piuttosto bene al Governatorato.

Dall’anno prossimo, però, il punto vendita smetterà di funzionare (almeno per il tabacco) perché Papa Francesco ha deciso di vietare la vendita di sigarette ai suoi dipendenti, ai religiosi e ai monsignori. Una decisione annunciata stamattina anche se era meditata da tempo. Sugli scaffali si potranno però ancora trovare vini e liquori, anche pregiatissimi, come bottiglie millesimate di champagne o Armagnac d’annata.

Fare acquisti in Vaticano non è facile: possono accedere solo i possessori di una apposita tessera nominale che viene rilasciata al Corpo Diplomatico, ai dipendenti e ai pensionati della Santa Sede, agli istituti religiosi. Naturalmente vi è un tetto per gli acquisti. Ogni tessera può acquistare massimo cinque stecche al mese ma spesso gli addetti chiudono un occhio e fanno eccezioni. Almeno per i tabagisti incalliti.
 
Giovedì 9 Novembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 10-11-2017 19:42

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 21 commenti presenti
2017-11-10 15:46:33
repubblicano45. Lasciaci la libertà di criticare questo papa. Nessuno lo offende e tutto viene fatto in piena e sacrosanta libertà di opinione. A me. per esempio, papa Bergoglio non piace. Non mi è mai piaciuto e lo dico in tutta franchezza. Non credo per questo di offenderlo. O no?
2017-11-10 11:14:16
Se non le vuol far vendere pi√Ļ al suo spaccio sono decisioni sue che van rispettate, ma a qualcuno deve pur concedere licenza di venderle, altrimenti equivarrebbe a dire che il tabacco √® proibito nei territori di Sua Santit√†. Ci√≤ sarebbe grave e diabolico: nella Genesi √® scritto come tutte le piante vennero create dal Signore per porle a disposizione dell'uomo. Non si pu√≤ vietare nessuna pianta, tabacco compreso, se si vuol restare in grazia d'Iddio.
2017-11-10 07:43:02
Il prossimo provvedimento consisterà nel proibire la vendita ed il consumo di vino.
2017-11-09 22:11:36
Pi√Ļ che una guida spirituale Bergoglio sembra un politico.
2017-11-10 11:35:27
Mi permetto di correggerla , non è un politico ma è solo un politicante di bassa lega
21
  • 1,7 mila
QUICKMAP