Rieti, verso La Sabina-Valle del Tevere,
il presidente giallonero Tortelli:
"Loro superiori ma ce la giocheremo"

Il presidente de La Sabina, Nicolino Tortelli (felpa gialla) insieme ad alcuni collaboratori della società che curano la manutenzione degli impianti di Poggio Mirteto e Montopoli
di Renato Leti
POGGIO MIRTETO – La Sabina attraversa un momento difficile ma il campionato è ancora lungo e nulla è compromesso. Una vittoria nel derby di domenica prossima allontanerebbe la formazione giallonera dalla zona a rischio e servirebbe da sprone a tutto il gruppo per il proseguimento della stagione. E’ quello che sicuramente si augura il presidente Nicolino Tortelli ed i suoi collaboratori.

E’ una partita da “dentro o fuori”, presidente Tortelli?
Diciamo che è una gara importante ma non decisiva né per noi, né per gli avversari. Un derby genera sempre un’atmosfera particolare ma in fin dei conti si tratta di un incontro di campionato tra le due uniche squadre della provincia reatina che disputano l’Eccellenza: questo è già un orgoglio ed un primato per ambedue.

C’è però una classifica diversa tra le due…
Sì, è vero. Quello che balza all’occhio è senza dubbio la differenza di punti in classifica e la Valle del Tevere ha mostrato finora di meritare le posizioni di vertice del nostro girone: nulla toglie, comunque, che il responso della gara verrà fuori al termine dei novanta minuti e tutto può succedere, anche a nostro favore.

Ogni derby, poi, ha una storia propria…
Certamente! Partite come questa possono essere decise da un episodio, dalla giocata di un singolo giocatore, da una disattenzione. Per noi tutte le prossime gare avranno un’importanza fondamentale e per tutte dovremo prepararci come se fossero altrettanti scontri diretti per puntare alla salvezza.

A proposito di disattenzioni, alcuni risultati negativi de La Sabina sono scaturiti proprio da errori evitabili, da scarsa concentrazione…
Esattamente, è così. Nelle ultime gare abbiamo incontrato le squadre più forti fornendo prestazioni eccezionali; in alcuni casi, poi, abbiamo rovinato tutto dopo aver dominato la partita.

Quali differenze di gioco nota tra La Sabina e la Valle del Tevere?
Noi non abbiamo elementi di spicco che potrebbero decidere da soli l’esito di una gara, a differenza della Valle che annovera in organico preziose individualità. Da parte nostra, comunque, ritengo che riusciamo ad esprimere un migliore gioco d’insieme.

Un pronostico per domenica?
L’obiettivo è quello di vincere: sicuramente ce la giocheremo!
Venerdì 17 Febbraio 2017 - Ultimo aggiornamento: 10:33

© RIPRODUZIONE RISERVATA
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
QUICKMAP