Rieti, Npc prepara il doppio derby:
Latina e Roma hanno voglia
di riscatto. Serie A2: VII giornata

Kerry Carter (Napoli)
di Luigi Ricci
RIETI - Un solo successo esterno nella settima giornata di A2 dove, oltre al ritorno alla vittoria della Npc, si registrano due risultati sfavorevoli a Rieti che, per il momento, deve guardarsi più alle spalle che avanti: la vittoria di Treviglio a Cagliari e la prima di Napoli.
 
Intanto, mentre a Rieti impazza il toto-Olasewere, ma qualcosa si saprà forse solo giovedì, le perduranti sconfitte di Latina e Virtus Roma rendono ancora più ardue le prossime due trasferte di Rieti a Latina e nella capitale contro avversarie ancor più assetate di punti.
 
Tra l’altro colpisce il fatto che tutte le laziali siano concentrate al penultimo posto a 4 punti tanto che quello di domani a Latina sarà il derby per il temporaneo primato regionale. Per ora una battaglia tra poveri malgrado le ambizioni all’esordio di più di una laziale.
 
Nonostante l’ingaggio di Hairston, ancora poco brillante, al posto del pivot lituano Drungilas, arriva la terza sconfitta consecutiva per Latina, davanti ai 2500 del PalaTiziano, superata 85-79 dall’Eurobasket del nuovo coach Turchetto, volata anche a +23 sorretta da Deloach (21), Piazza (19) e Sims (18). Ciò non farà che aumentare la voglia di riscatto domani contro la Npc da parte dei pontini, sorretti soltanto dal solito Raymond (26).
 
Cattive notizie anche per la Virtus Roma, battuta 83-78 da Napoli, al primo successo stagionale dopo l’arrivo del nuovo straniero Basabe (solo 2 punti ma 10 rimbalzi) ben spalleggiato da Carter (23). Campani a +17 (61—44) al 20’ e Roma (Thomas 22, Roberts 12 e 12 rimbalzi), dopo il 61-46 del 30’, che si sveglia nel finale, arriva a 75-74 ma poi una tripla di Carter spegne le speranze. La partita di domenica prossima contro la Npc potrebbe essere l’ultima chance per il coach Corbani, a meno che non si opti subito per affidare ad interim la squadra all’ex Amg Sebastiani e Virtus Rieti Riccardo Esposito e poi scegliere un sostituto. Recalcati ha rifiutato, incerti Pancotto e Bechi.
 
Settimo sigillo per l’imbattuta Casale Monferrato che supera 76-65 Trapani, ancora priva di Perry, dopo una resistenza di oltre 30’. A fare la differenza Tomassini (20) e Severini (13) in una squadra dove non c’è differenza tra stranieri e italiani, contro cui poco possono Jefferson (19), Renzi e Ganeto (11).
 
Legnano si mantiene all’inseguimento di Casale battendo 86-73 Reggio Calabria che, dopo un arrembante primo quarto d’ora (Pacher 26 e 11 rimbalzi, Roberts 20) viene rimontata e non recupera più (Martini 20, Raivio 17).
 
Bella battaglia a Scafati, dove i campani devono lottare 29’ (54-54) prima di scrollarsi di dosso 83-76 Agrigento (Williams 24, Ambrosin 14). Scafati (Sherrod 23, Spizzichini 17) resta all’inseguimento della coppia di testa.
 
Non pare produrre grandi risultati il cambio in panchina a Siena, surclassata a 75-57 a Biella e troppo legata al rendimento dei suoi stranieri (Turner 16, Ebanks 14). Tutto facile per il solito Ferguson (24) aiutato da Tessitori (17).     
 
Unica vittoria corsara della giornata da parte di Treviglio, che bissa il successo di Rieti superando 85-92 Cagliari (Keene 17, Rullo 16) che ha sempre inseguito i lombardi trascinati dal solito Voskuil (25) e Marino (17), mentre forse Douvier (16) evita il taglio: era stato offerto pure a Rieti.
 
CLASSIFICA
Casale Monferrato 14
Legnano 12
Biella e Scafati 10
Tortona, Agrigento, e Trapani 8
Cagliari, Siena e Reggio Calabria 6
Rieti*, Latina*, Virtus Roma, Eurobasket Roma e Treviglio 4
Napoli 2
* Una partita in meno.
Marted├Č 14 Novembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 10:42

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
QUICKMAP