Rieti, i big dell’atletica reatina
all’esordio stagionale:
più luci che ombre

Maria Benedicta Chigbolu (Foto Colombo)
di Lorenzo Bufalino
RIETI - Domani e domenica allo stadio Raul Guidobaldi andranno in scena le gare della seconda prova del campionato regionale di società. Prima di scendere in pista per i colori del loro club nel campionato societario, molti dei big hanno esordito nel weekend scorso.

Durante la prima prova del campionato societario allievi infatti lo scorso fine settimana sono andate in scena anche alcune gare dedicate al settore assoluto dove ha fatto il suo esordio in gara individuale Benedicta Chigbolu, rossoblu appartenente al gruppo sportivo esercito che si è cimentata nei 200 metri. Alla fine la finalista olimpica della staffetta 4x400 chiuderà la gara con il tempo di 23.61 che rappresenta uno dei migliori crono della stagione in Italia.

Con lei ha gareggiato anche la carabiniera Maria Enrica Spacca, sua compagna di staffetta nella finale di Rio, che si è cimentata sia nei 100 che nei 200 metri in vista dell’esordio sul giro di pista. Nei 200 metri la Spacca arriva alle spalle di Chigbolu con l’ottimo tempo di 24.02, suo miglior crono stagionale. Sempre a Rieti nelle gare open molto bene si comporta l’ostacolista Luca Trgovecvic che dopo l’esordio a Roma, a Rieti si supera ed in una gara in solitaria sigla il suo nuovo record personale con il tempo di 14.08.

Nello stesso weekend è andato in scena anche il meeting Internazionale di Castaglione della Pescaia dove erano presenti i lanciatori Valentina Aniballi, Sebastiano Bianchetti, Simone Falloni e il mezzofondista Mohad Abdikadar. La reatina del gruppo sportivo esercito ha vinto la gara di lancio del disco distaccando le avversarie di oltre 3 metri chiudendo con la misura di 56.90.

Il pesista di Contigliano Bianchetti, appartenente alle fiamme oro di Padova, ancora alla ricerca della migliore condizione fisica chiude terzo nella sua gara dietro ai compagni di allenamento Fabbri e Secci. L’aviere Falloni grande protagonista in inverno ai campionati Italiani invernali di lanci lunghi a Rieti e poi in coppa Europa in Spagna, non riesce ad esprimersi ai suoi massimi livelli e chiude la gara sotto i 70 metri. L’altro aviere Mohad Abdikadar invece nella gara dei 1500 metri, dopo l’esordio nei 1000 a Trento e dopo una stagione 2016 interlocutoria, torna in gara su buoni livelli arrivano quarto con il tempo di 3.43.64.

Con i militari in gara a Castiglione c’erano anche le rossoblu Claudia Bertoletti, Martina Carnevale e Erika Picher. La Bertoletti già campionessa Italiana under 23 indoor nel peso ad inizio anno, nella sua gara si migliora e superando i 15 metri con il risultato di 15.09 agguanta il minimo di partecipazione ai campionati Europei under 23 di Bydgoszcz. Nella stessa gara Martina Carnevale arriva a 20 centimetri dal personale con la misura di 14.26 e poi nel lancio del disco si migliora arrivando a 44.69, suo record personale. Erika Picher era impegnata nella gara degli 800 metri dopo la bella prova nei campionati societari a Roma dove era scesa per la prima volta sotto i 2.10 minuti. Anche a Castiglione scende sotto i 2.10 con il tempo di 2.09.91 a nove centesimi dal suo record personale. 
Venerd├Č 19 Maggio 2017 - Ultimo aggiornamento: 10:24

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
QUICKMAP