Rieti, ricordo delle vittime
delle foibe: scontro tra consigliere
di minoranza e assessore

L'assessore Masotti
RIETI - Commemorazione per le vittime delle foibe, polemica a Rieti tra consigliere di minoranza e assessore.

Alessio Angelucci, del gruppo consiliare Rieti Città futura, ha scritto: "Che tristezza il pensiero di migliaia di essere umani, gettati nelle cavità carsiche in nome di un ideale o peggio, in nome di una disputa territoriale.
Che tristezza il pensiero di milioni di essere umani bruciati vivi poiché colpevoli di una “deformazione razziale.
Che tristezza l’assenza di bene che è capace di produrre l’uomo quando rincorre falsi miti.
Che tristezza quando un’amministrazione pubblica, il nostro Comune in questo caso, decide di ricordare solo una di queste due tragedie in nome delle stesse divisioni che le hanno causate.
Dov’era il rappresentante in fascia tricolore, che rappresenta tutta la reatinità, il 27 Gennaio? E così, mentre la politica si divide i morti, si scorda dei vivi".

Replica, sul proprio profilo facebook dell'assessore Elisa Masotti: "Il consigliere comunale Angelucci dichiara in modo errato che il Comune di Rieti ha ricordato solo i martiri delle foibe massacrati dai comunisti, dimenticando l'Olocausto. Bugia. Grave. Il Comune di Rieti ha dedicato menifesti affissi in tutta la città ad entrambe le tragedie.
La mia iniziativa aggiuntiva in piazza Martiri delle Foibe ha voluto rimarcare il senso delle pari opportunità negate dalla Giunta Petrangeli per 5 lunghi anni".
Marted├Č 13 Febbraio 2018 - Ultimo aggiornamento: 16:26

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
QUICKMAP