Il Rieti stupisce tutti e blinda l'attacco
Ecco Minincleri: segnò agli amarantocelesti
con la maglia dell'Aquila

Minincleri e Curci alla firma (foto FC RIETI)
di Christian Diociaiuti
RIETI – Il patron del Rieti, Riccardo Curci, lo aveva mormorato, quasi a sfidare stampa e tifosi: “Vediamo se riuscite a indovinare e eventuali acquisiti”. Effettivamente lui e il direttore generale del Rieti, Pierluigi Di Santo, hanno spiazzato tutti ingaggiando, questa sera, Simone Minincleri, trequartista classe 1989 (28 anni) proveniente dal Rezzato (Serie D, gruppo B) in cui finora ha collezionato 17 presenze, cinque reti e due assist. Minincleri si presenterà domani, alle 11, allo stadio, ma ha firmato questa sera il tesseramento, allo Scopigno con Curci e domani sarà a disposizione di Parlato, così come per la rifinitura di sabato e il big match Rieti-Ostia di domenica alle 14.30. Acquisto di alto livello che rinforza il secondo attacco d’Italia, aumenta la concorrenza positiva lì davanti e rende il Rieti ancor più temibile in tutto il panorama Interregionale.

QUALITÀ
Minincleri è un trequartista di grandissima qualità che può giocare, anche nel ruolo di intermedio, a destra o a sinistra. Ancor più gioco e qualità: ecco cosa porterà il calciatore nato a Barletta, vera istituzione in D, che ha giocato pure con il Piacenza ma anche con Siena (sempre agli ordini di Morgia, come a L’Aquila, nella stagione in cui incrociò anche il Rieti) e poi Santhià, Pistoiese, Saint Christohe, Legnano (in C2), Casale e Biellese e che in dieci anni ha segnato ottanta gol, vivendo le sue stagioni migliori proprio a L’Aquila (13 reti) ma anche a Siena e Pistoiese (sempre 13 gol).

UN GOL AL RIETI
Nella stagione passata Minincleri ha segnato al Rieti proprio in finale playoff, nel 4-1 (su rigore) dello Scopigno; ha innescato anche la rete dell’1-0 (la gara finì 1-1) in Rieti-L’Aquila. Strada, come anticipato, che per Minincleri si era già incrociata col Rieti ai tempi del Siena nel 2015, quando al Franchi il Rieti perse 1-0 (Crocetti) scivolando a -6 dalla vetta e dicendo di fatto addio ai sogni promozione. Felicissimo Curci: “Rinforzare questa rosa non era assolutamente facile - afferma - Con l'arrivo di Minincleri completiamo un organico già di per se altamente competitivo, i nostri obiettivi stagionali sono chiari: vogliamo recitare un ruolo di primo piano e confermare quanto di buono fatto finora".
Gioved├Č 7 Dicembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 20:19

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
QUICKMAP