Mafia Capitale, nuovo collegio dei giudici: il processo ad Alemanno riparte da zero

(Foto Ansa)
Cambia il collegio giudicante e il processo stralcio di Mafia Capitale, in cui è imputato per corruzione e finanziamento illecito l'ex sindaco di Roma Gianni Alemanno, a ripartire da zero. Il dibattimento è da rifare per la nuova composizione della seconda sezione penale che nell'udienza svolta oggi (Alemanno era presente in aula) ha rinviato il processo al prossimo 17 novembre per permettere alla Procura di mettere a disposizione il supporto informatico con le intercettazioni trascritte nel processo principale andato a sentenza nel luglio scorso. Nel procedimento, iniziato ufficialmente il 23 marzo del 2016, si sono costituite parti civili il Comune di Roma, Cittadinanzattiva, Ama spa, Confconsumatori e Assocum.
Mercoledì 13 Settembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 18:49

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
3 di 3 commenti presenti
2017-09-14 06:37:23
SarĂ  un'altra prescrizione...i politici non pagano mai le leggi le fanno loro comodo...
2017-09-13 14:06:34
Quando ci sono certi personaggi, la legge non funziona nemmeno quel poco che conosciamo, che schifo.
2017-09-13 13:01:13
A me, poco me ne frega di Corona, però ci sono degli assassini ai domiciliari. Deve esserci qualcosa che non va.
QUICKMAP