Atac, i paletti dei giudici per evitare il fallimento: «Il piano entro ottobre»

di Lorenzo De Cicco
Altro che quattro mesi di «tregua», come si augurava qualcuno in Campidoglio. I giudici del Tribunale fallimentare vogliono iniziare a vedere le carte dell'amministrazione M5S a stretto giro di posta. I polverosi uffici di Atac, abituati a muoversi con i ritmi pachidermici della burocrazia capitolina, dovranno cambiare ritmo. Il Tribunale che martedì ha accolto la richiesta di concordato preventivo ha imposto alla municipalizzata dei trasporti sull'orlo del crac una serie di paletti con scadenze serrate. Se non...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Domenica 1 Ottobre 2017 - Ultimo aggiornamento: 12:48
  • 84
QUICKMAP