Chikungunya, la paziente in cura: «Io, in casa da un mese ho sofferto dolori atroci»

di Laura Bogliolo e Ivo Iannozzi
«Ti dicono soltanto di stare al caldo e di prendere Tachipirina, i dolori articolari possono durare anche due mesi. Sembra paradossale, ma lunedì spero di avere la conferma di essere stata contagiata dalla Chikungunya, perché in queste settimane considerando i sintomi, ho pensato di avere le peggiori malattie. Insomma, sarebbe quasi un sollievo». Giulia (la chiameremo così) dal 18 agosto è chiusa in casa ad Anzio, la cittadina a 50 chilometri da Roma dove i casi di Chikungunya sono saliti a 20. Febbre...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Venerdì 15 Settembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 20:04
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 14 commenti presenti
2017-09-15 17:37:34
Nel 2006 sul blog di Beppe Grillo compare un post dal titolo «Chi ha paura della zanzara tigre?». Si sostiene che i pesticidi in uso provocano tumori, malformazioni, danni al cervello, e non combattono le zanzare, anzi le aumentano, oltre ad aumentare i profitti delle aziende. Molto meglio usare metodi naturali, dice il blog. Undici anni dopo, aprile 2017, il sindaco di Roma, Virginia Raggi, stende un’ordinanza per la prevenzione delle malattie trasmesse dalla zanzara tigre. Ricorda un vecchio caso, dimenticato, di un’epidemia di febbri Chikungunya del 2007 in Emilia. Si raccomanda di svuotare i vasi di fiori e asciugare l’acqua piovana. Quanto alla disinfestazione, ci penserà il comune con prodotti non invasivi. I disinfestatori ricorrono al Tar: ma come, abbiamo comprato tonnellate di insetticida, e adesso lo mettono fuorilegge? Dovevano dircelo prima. Il Tar però dà ragione al sindaco. L’assessore Pinunccia Montanari esulta: «La nostra ordinanza è la prima nel suo genere, basata sulla prevenzione, su prodotti biologici e sulla drastica riduzione di sostanze ad elevata tossicità. La tutela della salute dei cittadini, la salvaguardia dell’ambiente e la conservazione della biodiversità prevalgono sugli interessi economici delle ditte di disinfestazione. La nostra ordinanza è destinata a fare scuola». (Registrati sei casi di febbri Chikungunya a Roma, otto quartieri definiti a rischio, bloccate le donazioni di sangue di un milione e duecentomila romani, si sta procedendo con una nuova disinfestazione) Mattia Feltri
2017-09-16 14:21:29
E non è tutto chi ci dice che ad Anzio la famosa zanzara non sia stata portata involontariamente da qualche romano?...ricordo anch'io il trionfalismo di quelle dichiarazioni...speriamo se ne vadano prima che mettano a repentaglio la nostra salute e quella dei nostri figli con altre trovate come questa
2017-09-15 16:33:37
SERENO49 (16:03) ha l'occhio lungo e fiuto da investigatore ! Adesso voglio farci caso anch'io se gli africani ceh incontro sono circondati da zanzare anofele oppure se le portano in un'ampolla per infettarci: che li possino! Per il resto e' vero quanto Sereno dice, cioe' che con l'inverno le zanzare spariranno ma nel frattempo hanno covato uova per la prossima primavera. Non e' un caso che in Siberia le zanzare proliferino alla grande.
2017-09-15 16:21:05
negare negare e sempre negare,anche quando l'evidenza non potrebbe essere più evidente di così: la causa sono le zanzare che viaggiano nelle navi e negli aerei,nei bagagli dei turisti,proviene dai paesi latinoamericani,a causa del turismo di massa,tutta colpa colpa della raggi (pure questa,come se già non ne avesse poche) e continuando con le ipotesi più fantasiose.....un leggerissimo sospetto sull'immigrazione incontrollata soprattutto dal punto di vista sanitario proprio no vero? se uno afferma questo è xenofobo razzista fascista populista e quant'altro,giusto? malattia endemica,cioè costantemente diffusa in paesi e popolazioni di india indonesia madagascar e africa centrale; da dove proviene la maggior parte dell'immigrazione degli ultimi cinque anni? occhio spuntatori di pollici versi,che le zanzare infettate,così come i delinquenti "importati" (assassini violentatori ladri spacciatori e tutto il resto delle varie categorie di delinquenti) non guardano in faccia a nessuno,ndo cojono cojono e poi a chi tocca nun se 'ngrugna
2017-09-15 15:57:23
Non dobbiamo preoccuparci. Entro la fine del mandato la Raggi ordinera' una disinfestazione.
QUICKMAP