La corsa del cinghiale a due passi dal Vaticano: Baldo degli Ubaldi come la Maremma

Una corsa veloce, fiera. Nel buio della sera si staglia il profilo di una fisicità compatta, ma a suo modo elegante. Un cinghiale sa essere agile, eccome, e il suo rapido procedere è sempre uno spettacolo. Una macchina lo segue, parallelamente, cerca di affiancarlo. E intanto l'automobilista riprende tutto. No, non è un ranger che si aggira nelle accidentate strade della Maremma, anche se le strade sono accidentate lo stesso. E no, non è nemmeno un turista che attraversa con stupore le dolci colline dell'Umbria, anche se lo stupore non manca.

Chi riprende quella scena è un cittadino romano, che una sera di fine febbraio stava percorrendo via Baldo degli Ubaldi, non lontano dal Vaticano. Un cittadino che non riesce a contenere la sorpresa di una tale apparizione, e nemmeno l'entusiasmo, e che per questo continua a filmare finché il cinghiale, di grossa taglia, dopo aver percorso la via a velocità sostenuta, non attraversa un incrocio e si perde tra le vie cittadine. Libero e felice, a pascolar nell'Urbe. Sempre che qualcuno non ci finisca contro con la macchina, con il motorino, con la bicicletta, o che per evitarlo provochi un incidente.

Una situazione a dir poco surreale. Da dove è venuto quell'animale? Com'è possibile che andasse in giro indisturbato in mezzo alla città? I punti oscuri sono tanti. Ma resta una certezza: quello che può essere visto come un episodio curioso, se non simpatico, nasconde una situazione di pericolo vero, a cui andrebbe posto rimedio. Prima che quella spettacolare corsa non finisca male.
 
Martedì 28 Febbraio 2017 - Ultimo aggiornamento: 01-03-2017 09:35

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 6 commenti presenti
2017-03-02 12:50:58
spara spara a parte il frasario, la prima cosa venuta in mente a quest'essere è di sparare. Povera bestia e poveri noi a condividere la città con certa gente!
2017-03-01 10:24:21
meglio il cinghiale, scarpellini, le buche o i picciotti che si sparano? e cinghiale sia, su quattro zampe o nel sugo con le tagliatelle.
2017-03-01 09:41:44
Non sapremo mai che fine ha fatto l'animale che comunque si districava bene in mezzo al traffico e non ha attaccato le persone che ha incrociato. Peccato che il filmato si sia interrotto appena il cinghiale ha incrociato la macchina della polizia. Alla fine si rischiava una multa per uso improprio del telefonino alla guida con il cinghiale che poteva continuare a correre indisturbato nella giugla cittadina. .
2017-03-01 09:07:24
Se può interessare ed arricchire il bestiario quotidiano, ieri ho visto un coccodrillo dalle parti di ponte Sisto.... Ma per piacere... siete ridicoli... Queste cose ci sono sempre state. Sottolinearlo quotidianamente ha un solo scopo ed un unico fine...
2017-02-28 23:36:19
La fauna si riprende la cittĂ ! Incredibile! SarĂ  sceso da Monte Ciocci.......
6
  • 1,2 mila
QUICKMAP