Roma, pizzo sulle occupazioni: 2 mila euro per le case comunali

di Adelaide Pierucci
La richiesta di un fondo cassa per celare il taglieggiamento di denaro. Si baserebbe su questo stratagemma il sistema del racket dei posti letto nei palazzi occupati gestito dai movimenti della casa. Un sistema che si sta incrinando con la collaborazione delle vittime, come Hamid, un marocchino di Casablanca da anni a Roma, che con una denuncia formalizzata nel 2015 ha ora condotto a processo Maria Giuseppa Vitale, nota come Pina, 59 anni, leader del Comitato Popolare di Lotta per la Casa, e altre due attiviste, Soumya Lofti e Delia Miloni,...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Mercoledì 13 Settembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 08:59
QUICKMAP