Vergogna a piazza di Spagna, la scalinata trasformata in una casbah: un esercito di abusivi e nessun vigile

di Davide Desario
E’ una delle piazze piý belle del mondo. Sicuramente una delle cartoline di presentazione delle bellezze artistiche e architettoniche di Roma. Eppure piazza di Spagna oggi come non mai √® ridotta ad una casbah con un esercito di venditori ambulanti abusivi che fanno il bello e cattivo tempo su quei gradini che separano Trinit√† dei Monti dalla Barcaccia di piazza di Spagna.





C’√® chi vende occhiali da sole, chi custodie per cellulari. Altri vendono collanine e braccialetti come se stessero a Capocotta. Poi i sono gli immancabili venditori di rose, quelli che che ti sparano in faccia le bolle di sapone. E poi ancora le palline plasmabili. Al piano rialzato hanno addirittura allestito vetrine su soliti lenzuoli con borse di ogni genere, occhiali e cinte. I turisti sono tanti e loro fanno affari d’oro in barba ad ogni controllo. Anche perch√© i controlli in realt√† non ci sono.



Basta fare una passeggiata per rendersene conto. Nella piazza pi√Ļ famosa della Capitale, in una giornata di sole non c’era nemmeno un vigile urbano. Chiss√† come lo spiega il neo comandante del centro storico Angelo Moretti. E chiss√† che ne pensa il comandante generale della polizia municipale Raffaele Clemente sempre alla prese su Twitter. Proprio su Twitter ieri alle 12 abbiamo mandato una fotografia eloquente della situazione con tanto di segnalazione. Eppure nelle due ore successive non √® cambiato niente. Ma possibile che per tutto quel tempo non sia stato possibile inviare una pattuglia dei vigili al centro del centro di Roma?



Il fenomeno non √® certo nuovo. Ma in passato tra vigili e polizia c’erano sempre dei controlli che facevano da deterrente. Oggi nulla. La piazza in balia degli ambulanti e dei loro affari in nero che arricchiscono i venditori ma soprattutto chi gli fornisce la merce. Una vergogna che non ha eguali nelle altre capitali europee come Parigi e Londra. E Roma e i romani non lo meritano.
Martedì 8 Aprile 2014 - Ultimo aggiornamento: 10-04-2014 08:53

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 102 commenti presenti
2014-04-09 14:43:00
Ma come, volete che le Caritas e le Coop Rosse rinuncino ai loro guadagni ? Il Papa andrebbe su tutte le furie, lui che è andato a Lampedusa ad incoraggiare gli sbarchi di clandestini (ipocritamente chiamati "profughi") che gli rendono così bene. Poi una volta che sono qui e si arrangiano vendendo tarocchi, non pagando sui mezzi pubblici, bivaccando sulla scalinata di Trinità dei Monti (non a San Pietro, lì menano), dovete goderveli, così vuole la politica (idiota) e vogliono le istituzioni (ridicole). Continuate a votarli e vi troverete un pò di "profughi" in casa vostra a reclamare i loro diritti. Bello eh !!!!!!!
2014-04-09 14:26:00
20 ottobre 2007 Basterebbe prendere un arretrato del Messaggero Cronaca di Roma di Sabato 20 ottobre 2007 per capire che il problema già c'era e che NULLA è stato fatto, anzi...!!!! Il sindaco era Veltroni, poi sappiamo chi è succeduto... Insomma la colpa è di tutti, anche di chi continua a comprare, di chi non risolve questo problema, delle leggi inesistenti, del totale lassismo dei vigili, di chi li comanda. Si potrà mai risolvere? Questo sindaco e tutta la Giunta non sembra sia in grado!!!!
2014-04-09 14:11:00
sandro 11.24 Ma i vigili che ca..fanno?Dormono? --------------------------------------------------- sshhhhhhhh mica li vorrai sveglia'
2014-04-09 14:09:00
non chiamiamo i nomadi, nomadi Vabbè, però non chiamiamo nemmeno Sindaco, Marino!!!
2014-04-09 14:05:00
oggi sono arrivati migliaia di clandestini arrivati per modo di dire ce li siamo andati a prendere da fessi quali siamo, l'operazione mare nostrum, che sarebbe meglio dire mare loro costa pi√Ļ di 300.000 euro al giorno al contribuente. Marino √® un incapace che si preoccupa di non chiamare gli zingari nomadi ma rom con tutto il disastro che ci sta a Roma questo pseudo sindaco trova il tempo per queste stupidaggini.Ringraziate la sinistra e il vaticano e non vi lamentate per quello che succede.
QUICKMAP