Roma, calci al volto alla prostituta per rapinarla di 80 euro: arrestato

In trasferta dal Viterbese a Roma per consumare un rapporto con una prostituta e poi rapinarla dopo averla riempita di calci in viso mentre era a terra. Il giovane, T. S., un trentenne originario di Vetralla ma residente a Tarquinia, l'altra notte si è appartato con una prostituta in zona Castel di Guido. Ha prima pattuito il compenso per la prestazione, ha parcheggiato  e si è appartato con la giovane. Ma all'improvviso ha iniziato a colpirla violentemente con calci sul viso fino a farla cadere a terra, le ha afferrato la borsa e si è dato alla fuga. Ottanta euro il magro bottino.

LA DESCRIZIONE
La donna seppur stordita e dolorante, è riuscita a prendere la targa della macchina e a chiedere aiuto ai passanti.
La sala operativa della Questura di Roma, contattata dall’operatore del Nue 112, ha immediatamente fatto intervenire gli agenti della Polizia di Stato dei commissariati di Aurelio e Monteverde che, una volta sul posto, sono venuti a conoscenza che la donna era stata già portata in ospedale.
Al pronto soccorso, la vittima ha raccontato nei minimi particolari l’accaduto, fornendo ai poliziotti una descrizione molto accurata dell’uomo, nonché la targa della macchina. Gli accertamenti fatti e il riconoscimento da parte della vittima mediante un album fotografico, hanno portato gli investigatori di Aurelio a Tarquinia – luogo dove vive il rapinatore. Rintracciato, è stato accompagnato negli uffici del commissariato per redigere gli atti di rito e al termine, T. S. è stato arrestato per rapina aggravata.
 
Domenica 16 Luglio 2017 - Ultimo aggiornamento: 11:16

© RIPRODUZIONE RISERVATA
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 5 commenti presenti
2017-07-17 10:33:43
In paesi più civili del nostro la prostituzione è regolamentata e pagano le tasse, col risultato che non stanno piu in strada....ma da noi ci sta il Papa e i benpensanti cattocomunisti...e allora è immorale legalizzare la prostituzione. La moralità cattolico comunista italiana poi è molto particolare! Anche rubare i soldi pubblici è immorale ma non mi sembra che i politici si esimanp dal farlo!
2017-07-16 15:45:39
Invece dello jus soli una legge anzi un decreto legge ben fatto e urgente sulla prostituzione sarebbe molto ma molto ma molto ma molto ma molto (all'infinito) più necessario.
2017-07-16 13:35:39
Un uomo paga una donna per un rapporto sessuale; e poi l'aggredisce fisicamente, per rapinarla. Non sono quali tra le azioni compiute sia quella piu' moralmente indegna. O forse la peggiore la fa chi lo chiama uomo......
2017-07-16 15:27:57
E' facile: la seconda. "e poi l'aggredisce fisicamente per rapinarla". Questa e' l'azione indegna E NON SOLO MORALMENTE. Il resto rientra nella sfera de lecito, tra adulti consenzienti.
2017-07-17 10:32:43
Bisogna vedere quanto chi si prostituisce, soprattutto per strada, sia consensiente e quanto vittima del racket dello sfruttamento della prostituzione, seconda voce, dopo il traffico internazionale di armi, della criminalità organizzata
5
  • 140
QUICKMAP