Roma, vivevano in casa del Comune a Borgo Pio: sgomberata famiglia con 90mila euro di reddito

Questa mattina il nucleo di polizia giudiziaria unità di supporto del Dipartimento Patrimonio di Roma Capitale diretto dal vice comandante del Corpo Lorenzo Botta, ha eseguito lo sgombero di un appartamento di proprietà comunale di circa 100 metri quadrati a Borgo Pio 6. Secondo quanto si apprende la casa era stata completamente ristrutturata dall'occupante, abusivo da oltre 25 anni. Dalle indagini è emerso che il nucleo famigliare aveva un reddito lordo di 90.000 euro annui ed è proprietario di altri immobili a Roma.
Giovedì 7 Dicembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 08-12-2017 11:54

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 28 commenti presenti
2017-12-08 11:54:16
Scusate ma come nelle case dell’ater ogni 4 anni non si fa il censimento degli occupanti? Presentazione dell’isee e firma dell’autocertificazione ? Scatta anche il penale se ha firmato e dichiarato il falso, e andiamo a vedere anche chi è il funzionario che ha controllato la documentazione inviata, o tutto questo nelle case del comune non si fa? Allora dopo 25 anni il “signore occupante” potrebbe addirittura presentare domanda per usucapione e il comune se lo meriterebbe di perdere l’appartamento
2017-12-08 11:06:30
so voti
2017-12-08 10:10:47
Come già detto in occasione di altri sgombri eccellenti, ribadisco che la cosa migliore sarebbe quella di mettere in vendita questi appartamenti di prestigio e con il ricavato costruire nuovi immobili o ristrutturare gli immobili di proprietà del comune fatiscenti così da poterli assegnare agli aventi diritto.
2017-12-08 08:58:12
tutti sanno ma nessuno parla
2017-12-08 08:57:40
Finalmente dopo quasi due anni di immobilismo qualcosa di positivo.
28
  • 675
QUICKMAP