Roma, sciopero trasporti: chiuse le metro, caos traffico

di Alessia Marani
E' scattata la chiusura delle linee della metropolitana di Roma a causa dello sciopero dei trasporti di oggi. Chiusa anche la linea ferroviaria Roma-Lido e la linea urbana Roma-Viterbo. Attiva, ma con forti riduzioni di corse, la Termini-Centocelle. Riguardo alla Roma Civita Castellana-Viterbo la linea è off-limits lungo il servizio urbano mentre lungo il servizio extraurbano è attiva con riduzione di corse. Tra le 17 e le 20 la circolazione dei mezzi verrà riattivata in osservanza della cosiddetta "fascia di garanzia".

Di conseguenza si registrano disagi al traffico in città. Rallentamenti in mattinata da via Aurelia Antica a via Boccea, da via Flaminia Nuova a via Trionfale, da via Salaria, alla Tangenziale Est al Grande raccordo anulare. Aperti i varchi della Ztl in Centro e a Trastevere. Disagi anche nel quadrante Sud a causa di alcuni incidenti. Rallentamenti sulla via Pontina in direzione dell'Eur. Pochi i bus in servizio con lunghe code alle fermate dei taxi, introvabili. Molti i turisti che, rassegnati, si sono avviati a piedi verso le mete storico-artistiche della Capitale. Trenitalia invita a consultare il sito nella sezione "linee garantite in caso di sciopero" per verificare la disponibilità dei treni regionali anche al di fuori delle fasce garantite (6-9 e 18-21). Corse cancellate e saltate anche in Cotral. «L'adesione del personale Atac allo sciopero, rilevata a metà mattinata, è stata pari al 38%», comunica l'Agenzia per la Mobilità.


Quello di oggi è un doppio sciopero proclamato a livello nazionale dai sindacati di base (24 ore) e dagli autonomi del Sul che incrociano le braccia per quattro ore dalle 11 alle 15. "Uno sciopero legittimo ma di pochi che rischia di mettere ancora una volta in ginocchio un'intera città, questo il rischio della frantumazione dei sindacati", ha affermato Giuseppe Santoro Passarelli, presidente dell'Autorità di garanzia per gli scioperi.

I lavoratori protestano contro la liberalizzazione nel settore dei trasporti e la recente abrogazione della legge 148 al Senato e si sono dati appuntamento per un sit-in ai piedi del Campidoglio, in piazza Madonna di Loreto. "Il Senato ha cancellato le regole quadro per i ferrotranvieri - spiega Renzo Coppini, del Sul - rimandando tutele e doveri alla contrattazione collettiva". L'adesione allo sciopero è stata altissima. Da piazza Venezia dopo le 8.30, «è partito un solo autobus» spiega un dipendente del capolinea di piazza Venezia. I lavoratori stanno valutando se muoversi in corteo verso Montecitorio. La piazza è transennata e blindata dalla polizia.   Atac fa sapere, intanto, che saranno garantite le linee notturne.
Venerdì 16 Giugno 2017 - Ultimo aggiornamento: 16:37

© RIPRODUZIONE RISERVATA
COMMENTA LA NOTIZIA
4 di 4 commenti presenti
2017-06-18 16:32:53
Siamo in democrazia. Se i sindacati ritengono che è necessario organizzare uno sciopereo si organizza e si fa. Quando in Germania si fa uno sciopero lo si fa per diversi giorni.(vedi gli scioperi Lufthansa, durato 6 giorni, vedi lo sciopero delle ferrovie tedesche durato 5 giorni).Indipendentemente il danno causato. Ministro Del Rio, lo dico ancora una volta, siamo in democrazia,organizzare uno sciopero è farlo è una cosa naturale. In Italia, siate tutti felice ci si accontenta se lo sciopero dura 4 o 5 non giorni bens solo ore.
2017-06-17 09:24:29
Lo sciopero deve essere una protesta contro l'azienda non contro i lavoratori. Si potrebbe fare uno sciopero non facendo pagare i biglietti ai passeggeri, che magari darebbero l'equivalente all'autista che perde la giornata di stipendio.
2017-06-16 18:40:20
Una vera vergogna con temperature assurde di è verificato l'ennesimo sciopero è sempre di venerdì hanno fatto schifo qualsiasi lavoratore vedi scuola sarebbe stato precettato d questi che ne fanno uno al mese liberi ed impuniti . Hanno messo in ginocchio una città con i suoi lavoratori veri vhe si alzano alle 5 per LAVORARE licenziateli . Azienda in rosso liquidatela e datela in gestione con bando europeo. Basta
2017-06-16 13:33:21
Firmiamo il referendum dei Radicali e liberiamoci di chi ci vuole tenere in ostaggio.
4
  • 93
QUICKMAP