Gentiloni: non rassegnarsi al declino di Roma. Il 17 ottobre vertice Raggi-Calenda

«Roma ha bisogno del futuro, dobbiamo smettere di lamentarci della sua sorte, perché la città ha al suo interno le energie per riprendersi e tornare ad essere una grande capitale. Non possiamo rassegnarci al declino». Così il premier Paolo Gentiloni alla Festa dell'Unità di Roma, dove continua: «Anche il Governo non si rassegna. Siamo a Testaccio e questo luogo ci insegna che si possono ricostruire cose meravigliose sopra i cocci».

L'incontro della sidnaca Virginia Raggi con il ministro dello sviluppo economico Carlo Calenda, il cosiddetto Tavolo per Roma, è fissato per il 17 ottobre. È quanto si apprende da fonti del Campidoglio. Ieri i primi contatti tra la sindaca e il ministro. 
La data è stata decisa dopo il caso scoppiato in questi giorni in seguito alle dichiarazioni del ministro dello Sviluppo Economico Carlo Calenda sulla mancata risposta di Raggi alla richiesta di indicare un giorno per l'apertura del tavolo. L'incontro era stato promosso dallo stesso ministro.
Lunedì 2 Ottobre 2017 - Ultimo aggiornamento: 03-10-2017 08:08

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 23 commenti presenti
2017-10-05 21:15:34
siete voi che "ci avete rassegnato"
2017-10-05 20:16:36
Il declino sarà il suo, Presidente. Roma è migliorata rispetto al passato, anche se c'è ancora molto da fare. Chi ha governato prima della Raggi, è responsabile del declino che la Raggi si è trovata e sta affontando. Lei lo sa chi ha governato prima di Lei?
2017-10-06 11:33:41
Elenchi i miglioramenti. Quelli di cui si è accorta lei personalmente.
2017-10-05 19:55:40
si possono ricostruire cose meravigliose sopra i cocci ... magari se voi ne lasciavate un po' meno di cocci era anche piu' facile ricostruire !
2017-10-05 16:14:07
Ormai è tardi, il declino della capitale italiana è irreversibile. A meno di non attivare "sei mesi di leggi di guerra e la sospensione di alcune libertà costituzionali" (cit) Dato che questo ovviamente non avverrà, il declino proseguirà con assoluta regolarità. Chi non volesse vivere nel degrado, vada a vivere/lavorare altrove.
23
  • 238
QUICKMAP