“Un pensiero per Roma”: sbarca nella Capitale il Festival d’idee per l’abbellimento urbano

di Elena Panarella
“Sculture per le piazze di Roma contemporanea” è il tema della prima edizione di “Un pensiero per Roma” festival d‘idee per l’abbellimento urbano. Il fine è di dare identità e vivibilità sociale alle piazze dei quartieri edificati dopo il 1930, inserendovi una scultura moderna o classica e una pedana, attrezzata con sedili e verde, per esibizioni di artisti. La decisione dell’inserimento organizzato di opere d’arte in spazi pubblici spetta ai Municipi e alle Sovrintendenze. Il festival vuol individuare luoghi e suscitare proposte. Per ogni piazza selezionata sarà organizzato un comitato per formulare e sostenere un progetto. Il dialogo tra associazioni di cittadini e istituzioni potrà poi produrre risultati concreti.

Il festival, ideato e diretto da Antonio Bruni, è organizzato dall’Onlus “Un pensiero per Roma” e promosso da un comitato di professionisti, artisti e intellettuali, che ne garantiscono l’autonomia e s’impegnano, a seguito della manifestazione, a sviluppare le migliori mozioni e a sottoporle all’opinione pubblica.
Sede della manifestazione è la Galleria Alberto Sordi, lato Piazza Colonna, davanti all’istallazione temporanea della scultura libreria Colossea. Da venerdì 20 a venerdì 27 ottobre Colossea è visibile dalle 8,30 alle 21. Il Festival si svolge dalle 19 alle 20. L’opera di Antonio Bruni, che ricorda nel profilo l’Anfiteatro Flavio, è prestata come simbolo e luogo fisico e virtuale del Festival, ma non è inseribile in una piazza. L’esposizione di Colossea è un invito alla raccolta delle idee in una struttura aperta. La creazione di una libreria, in un tempo in cui il libro sembra destinato a uscire dal mercato, è una sfida alla dispersione e alla superficialità. 

Il leitmotiv della manifestazione sarà la canzone “Un sogno per Roma”, scritta da Diego Gullo e Roberto Fia una carriera che ha attraversato la storia della musica leggera, da Morricone a Bacalov, da Carosone a Lauzi, Rita Pavone, Morandi, Mina, Massimo Ranieri e Patty Pravo, oggi autore soprattutto di colonne sonore per il teatro. Fia parlerà del brano per la manifestazione, che racconta un’utopia per Roma, il 25 ottobre.
Mercoled├Č 4 Ottobre 2017 - Ultimo aggiornamento: 23:52

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
QUICKMAP