Velletri, 17 furti in un locale di slot machine: un'auto usata come ariete

di Dario Serapiglia
«Sono esasperato, non ne posso più. Questo è il diciassettesimo furto». E' disperato Riccardo Cascapera, titolare del bar Le Mimose - sulla strada ex provinciale Velletri Nettuno, a pochi metri dai cinque archi del ponte della linea ferrata Roma-Napoli - dopo l’ennesimo furto. L'ultimo - è il secondo nel giro di venti giorni - risale a giovedì notte. L’allarme a casa del proprietario, a poche centinaia di metri dall’esercizio commerciale, è scattato alle 2,30. Il tempo di raggiungere il locale, dove ha trovato la saracinesca alzata e alcune riquadri della porta a vetri mandati in frantumi.

Una volta entrati nella sala slot, i ladri hanno legato con una corda d’acciaio la macchinetta cambia soldi, ancorata dal paraurti di un’auto, una Fiat Punto rossa, rubata a Cisterna. Così sono riusciti a scardinare dal muro gli ancoraggi della distributrice di monete. Secondo un primo calcolo, il danno dovrebbe essere di circa mille euro, mentre il bottino dovrebbe essere stato di circa duemila euro. Sul posto è giunta una pattuglia della Volante della Polizia di Stato, che si è subito posta alla ricerca dell’auto, rintracciandola. Alla vista dell’auto della Polizia, i ladri si sono allontanati a piedi, lasciando l’autovettura in una cunetta.
Sabato 23 Settembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 15:22

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
QUICKMAP