Roma, dal commissariato vedono un uomo impiccato nel suo giardino: era ai domiciliari per aver molestato due ragazzine

Un indiano di 30 anni si è suicidato nel cortile del palazzo dove era agli arresti domiciliari con l'accusa di aver molestato due ragazzine minorenni di Velletri. Ieri mattina il corpo penzolante è stato notato dalla donna delle pulizie da una finestra del Commissariato di polizia: era nel giardino della palazzina vicina di via della Stamperia, impiccato a una trave di un locale. La donna ha subito chiamato gli agenti che sono intervenuti ma l'uomo era morto da alcune ore. Sul posto i rilievi della polizia scientifica e...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Venerdì 11 Agosto 2017 - Ultimo aggiornamento: 15:17
  • 176
QUICKMAP