La vita dei cardinali tra invidie e congiure

di Fabio Isman
Le inimicizie e le rivalità tra gli antichi cardinali non si contano, magari per la comune aspirazione al soglio papale. Ed hanno spesso avuto forme eclatanti: non andavano troppo per il sottile, e si giocavano nei modi anche più singolari e strani. Giuliano Della Rovere disistimava Rodrigo Borgia, Alessandro VI, che l'aveva anche sconfitto nel conclave. E appena divenuto Giulio II, proclama di non voler abitare nel suo appartamento: esige nuove stanze. Per nostra fortuna, saranno quelle di Raffaello. Correva il 1503. E...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Domenica 27 Agosto 2017 - Ultimo aggiornamento: 12:00

© RIPRODUZIONE RISERVATA

QUICKMAP