Roma, la cagnolina con il cuore d'oro: trova 3 gattini nell'immondizia e li salva allattandoli

Una storia di amore e sopravvivenza. Una cagnolina ha salvato dalla morte certa tre quattro gattini che erano stati gettati nella spazzatura. I micetti appena nati se perdono la mamma possono essere allattati o trovare una "balia": può essere una mamma gatta o anche un cane. Se allattati dagli umani, hanno pochissime possibilità di sopravvivere purtroppo.

La storia la racconta l'Enpa (Ente Nazionale protezione animali - Onlus). I gattini li avevano chiusi in un sacco e gettati nell’immondizia, vicino a un cassonetto, in attesa che il camion dei rifiuti o il tempo li uccidessero. E di tempo non se sarebbe dovuto passare molto perché Romeo, Matisse e Bizet, tre cuccioli di gatto nati da pochi giorni, in quelle condizioni non avrebbero resistito a lungo.

A trovare i tre piccoli infatti non è stata né una persona di buon cuore né un agente della Polizia Municipale, né, tanto meno un volontario. L’eroina di questa storia si chiama Stellina ed è una cagnetta che  ha sempre avuto il desiderio di diventare mamma. Un desiderio così forte da farle avere quella che i veterinari con un’espressione un po’ forte chiamano “gravidanza isterica”. Probabilmente è stato proprio questo desiderio a farle notare, durante la sua consueta passeggiata pomeridiana, a Tivoli, quel sacco grigio con i cuccioli di gatto abbandonato vicino al cassonetto.

Senza pensarci troppo Stellina, e con lei la sua proprietaria, Giusy, si è precipitata verso di esso e ha iniziato a guaire e a raspare lungo i bordi con la zampetta. Ma questa storia, oltre a Stellina, ha un altra protagonista. E’ Giusy, che, aperto il sacco e trovati i cuccioli, ha scelto – a differenza di tante altre persone – di non restare indifferente. Ha scelto, cioè, di prendere con sè i gatti e di portarli a casa, con Stellina. Varcata la soglia, la cagnetta ha preso i cuccioli per la collottola e li ha portati in una grande bacinella verde, da lei ritenuta il luogo più accogliente e sicuro dell’abitazione; il posto ideale per allattarli, leccarli e coccolarli proprio come farebbe la loro mamma naturale.

Romeo, Matisse e Bizet sono finalmente al riparo da ogni pericolo anche perché sono costantemente seguiti dai veterinari dell’Enpa di Roma. Poche ore di vita sono state sufficienti per far conoscere loro il peggio e il meglio di questo mondo. E per insegnargli che spesso amore, altruismo e compassione non hanno confini. Né di specie né di razza.
Venerdì 2 Giugno 2017 - Ultimo aggiornamento: 03-06-2017 07:01

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 20 commenti presenti
2017-06-03 13:27:33
non si può dire "sei una bestia" a qualcuno che si comporta in maniera indecente, credo che la frase giusta sia "sei un umano" ....gli animali hanno più cuore
2017-06-02 21:12:36
Rimango senza parole grande gesto della signora Giusy e della cagnetta stellina che ci ha fatto capire che la cagnetta e' piu' umana di noi tutti chiamati umani Le vere bestie siamo noi su questo pianeta che in meno di un secolo lo abbiamo ridotto una discarica di rifiuti e inquinamento all'ennesima potenza
2017-06-02 16:56:26
La finta civiltà ci a portato a questo. credere che sia una cosa eccezionale che un cane allatti un gatto o viceversa. Prima, mi raccontava mia madre, che era normale che una donna che non aveva il latte, suo figlio veniva allattato da un'altra donna, senza pagare. Adesso vengono premiati solo gli animali, perché l'uomo stà regredendo, mettiamo prima dell'uomo l'animale, ma se pensiamo con un po' più di cuore capiremo che noi preferiamo idolatrare gli animali perché non siamo o non vogliamo più amare un altro essere umano con i suoi difetti e pregi. Chi ama non rende succube, l'altro, ai propri voleri.
2017-06-02 17:38:35
preferiamo idolatrare gli animali perchè non sono beceri come tanti esseri umani.....
2017-06-03 14:53:17
Mi dispiace per te che conosci solo persone becere, ma forse lo sei anche tu, allora ti consiglio di lasciare perdere gli animali, ha LORO è dovuto rispetto e no essere trattati da giocattolini.
20
  • 2,3 mila
QUICKMAP