Gli acchiappini e quelle regole per il decoro che non ci sono

di Paolo Graldi
La materia è ampia e delicata: sta tra il folclore, frutto della necessità di arrangiarsi, e la sensazione sempre più diffusa e radicata che le regole, anche quelle minime, sono andate a farsi benedire. Alla proliferazione dilagante di mestieri improvvisati e a cielo aperto va imponendosi la figura dell'acchiappino. Si tratta di individui assai variegati per età e comportamento che hanno come missione quella di attirare e convogliare i turisti, ma sarebbe meglio dire i passanti, verso ristoranti, pizzerie,...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Lunedì 13 Marzo 2017 - Ultimo aggiornamento: 08:54
  • 3
QUICKMAP