Piazza di Spagna tra bivacchi e ambulanti: chi controlla?

di Paolo Graldi
Ecco un modesto contributo in omaggio alla sindaca Raggi e la sua Giunta (o a quel che ne resta) per aggiornare, riscoprire il decoro nella città e significativamente verso il suo centro storico, calamita del turismo mondiale: l'eliminazione radicale del vagabondaggio commerciale.

Venti, trenta, o più soggetti di diverse provenienze, spadroneggiano a piazza di Spagna per smerciare con ossessiva insistenza ombrellini, giocattoli, telescopi per smartphone e adesso anche tovaglie agitate come mulete da matador sullo sfondo di una scalinata (da poco restaurata) e adesso ritornata ai fasti dei fast food a cielo aperto, bivacco improvvisato per turisti da cibi al sacco con conseguente devastazione di sporcizia abbandonata.

Due vigili di guardia si scusano: siamo soli, impossibile respingere l'assalto, ci travolgerebbero. Due poliziotti in servizio antiterrorismo: siamo qui per fare altro, capito? Due militari in tuta mimetica non rispondono: non sono autorizzati. E così la piazza della Barcaccia, preziosa gemma ed anche vetrina del lusso di nuovo presa in ostaggio, diviene trionfale esempio delle regole minime trattate da carta straccia.

I turisti, si vede, pensano che da noi sia normale: impensabile a casa loro. Sistemati i fiori dei fan dalla sala degli Arazzi la Raggi potrebbe mandare qui l'Ama e pattuglie di vigili e sgombrare questi luoghi, i veri fiori all'occhiello. Potrebbe essere la 44esima opera sbandierata dalla Giunta come progetto finito. Infatti: se ce la farà, quello almeno lo vedremo.

paolo@graldi.it
Giovedì 9 Febbraio 2017 - Ultimo aggiornamento: 08:01

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 8 commenti presenti
2017-02-18 00:16:42
X marco aurelio. Quello che hai scritto calza a meraviglia con lo stato delle cose in cui versa l'Italia. Ho rinunciato a vederlo un paese normale, dove le regole e le leggi vengono rispettate,ma se alla maggioranza degli italiani gli sta bene che si continui cosi',perche' se ordine e controllo viene etichettato come populismo o addirittura come fascismo alla fin fine mi dico: ma kissenefrega: muoia sansone con tutti i filistei.
2017-02-17 21:37:55
Ma cosa dici, Marco_Aurelio: i venditori ambulanti abusivi sono letteralmente terrorizzati da quelle stratosferiche sanzioni… come lo sono i parcheggiatori abusivi: tutte persone che, una volta preso il verbale, vanno di corsa alla Posta a pagare!
2017-02-16 18:55:07
Ma signori cari chiedetevi qual'è il problema ? Ve lo dico io. Leggi inadeguate, inefficaci, irrisorie. Quando i vigili prendono un venditore abusivo, e lo fanno spesso più di quanto voi crediate, il più delle volte oramai ha il permesso di soggiorno regolare grazie alle continue "sanatorie". Gli viene sequestrata la merce, di scarso valore economico che non raggiunge MAI qualche decina di euro ed elevato un verbale con una sanzione da oltre 5.000, dico 5mila € che l'abusivo MAI pagherà. Questi ritira le copie, gira l'angolo e i vigili se lo ritrovano davanti, magari più accorto di prima a non farsi prendere, proprio come "guardie e ladri"! La musica non cambia perché se non ha permesso di soggiorno viene portato presso l'ufficio immigrazione della PS e dopo gli accertamenti, gli verrà intimato di lasciare il territorio italiano entro qualche decina di giorni. Cosa che non farà MAI e i vigili se lo ritroveranno davanti il giorno dopo, magari più accorto di prima a non farsi prendere, proprio come "guardie e ladri"! Allora? Mi fanno ridere quelli che qui dicono....."nei paesi civili si usa anche la forza (appunto, forza pubblica) per far rispettare le regole....". Queste di cui sopra sono le regole. Ossia....Leggi inadeguate, inefficaci, irrisorie. Quindi, Caro dr Graldi, fino a quando non faranno Leggi serie, chiare, inappellabili e certe....mettetevi l'anima in pace. Gli abusivi faranno parte dell'arredo urbano di questa Città! Saluti
2017-02-16 11:47:59
Siamo alle solite, non cambia niente. Ci vogliono belle cancellate artistiche a tutela della scalinata e della barcaccia da usare ogni volta che la sorveglianza attiva sia inefficace.
2017-02-15 10:05:11
Commendevole grido di dolore del Dott. Graldi sempre in prima linea per perorare il rispetto del decoro a Roma. Possiamo solo sperare che qualcuno che abbia l'autorità per intervenire recepisca il segnale e ponga in essere le misure più appropriate. Probabilmente i venditori abusivi sono il male minore - ancorchè molesto, volgare ed indecoroso - della incetta di clandestini operata da Frontex ed acclamata da Coop rosse e preti.
QUICKMAP