Il turismo non diventi l'alibi del degrado

di Paolo Graldi
Che stanchezza, che disincanto, che fatica vivere a Roma: davvero la Città Eterna oltre alle sue bellezze ineguagliabili offre oggi una specialità unica: litigi in politica e disagi permanenti. Il pomo della discordia delle ultime ore riguarda i bus turistici e le tariffe che pagano per iniettare milioni di turisti nel centro storico. Tariffe che andavano aggiornate anni fa e che per la solita questione del consenso sono rimaste ferme a cifre irrisorie. Spiccioli. Autisti e società, come da prassi consolidata, hanno...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Sabato 16 Settembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 09:38

© RIPRODUZIONE RISERVATA

QUICKMAP