Solo lo sport ci può salvare dalle teche

Sebastian Vettel
di Marco Castoro
Meno male che ci sono le dirette sportive. Altrimenti all'annoiato telespettatore Rai non resta che guardare le teche e i vecchi film, molti dei quali addirittura in bianco e nero. Per non parlare delle repliche che dominano i palinsesti, anche in prima serata sulle reti ammiraglie di Viale Mazzini (e pure di Cologno Monzese).

Quindi a salvare la domenica del telespettatore rimasto a casa con il televisore acceso ci hanno pensato le Ferrari su Rai 1 dalle 14 hanno sfrecciato al comando, mandando su di giri gli appassionati. E meno male che il Gp di Ungheria è uno dei circuiti per i quali è consentita la diretta free. Altrimenti si sarebbe dovuto rincorrere un abbonato Sky, la pay tv che trasmette tutti i Gran premi in esclusiva.

Poi a pancia piena, per il pranzo e per la gloria del Cavallino, il telespettatore si è entusiasmato con gli alfieri del nuoto azzurro che continuano a collezionare titoli e medaglie. Oggi tutti in piedi ad applaudire Gregorio Paltrinieri che ha vinto l’oro nei 1500 stile libero. Bravo anche Alessandro De Rose, sua la medaglia di bronzo nel Mondiale di tuffi. E meno male che le gare erano in diretta su Rai2.

Morale della favola: per la Rai una calda domenica di repliche e teche si è trasformata in un giorno indimenticabile per le dirette sportive e i successi. E poi dicono che non bisogna spendere i soldi del canone per i diritti sportivi e gli eventi...

E stasera grande sfida su Mediaset Premium con il primo Juventus-Roma della stagione. Grazie allo sport si soffre meno il caldo. Almeno in tv qualcosa di fresco c'è. Lo sport.

 
Domenica 30 Luglio 2017 - Ultimo aggiornamento: 21:33

© RIPRODUZIONE RISERVATA
COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2017-07-31 13:10:29
molto meglio vedere vecchi film e altrettanti programmi datati. Cose migliori sicuramente delle attuali e a costo 0.
2017-07-31 10:12:33
A me piacciono i vecchi film in b/n.
2
  • 2
QUICKMAP