Filippine, hamburger scontati ai primi 80 clienti: la ressa al fast food è incredibile

di Federica Macagnone
Una ressa infernale e inimmaginabile, un delirio collettivo, una bolgia dantesca: si potrebbe descrivere in mille modi il caos scatenato da una semplice offerta promozionale della catena di fast food Zark's Burgers in un centro commerciale di Manila, nelle Filippine. Centinaia e centinaia di persone si sono ammassate davanti alle casse spintonandosi e urlando come ossesse per accaparrarsi la "grande occasione" della giornata che, lanciata sui social, aveva subito calamitato la loro attenzione.


Per l'ottavo anniversario della catena, infatti, l'azienda aveva deciso di assegnare ai primi 80 clienti in fila un supersconto imperdibile. Non sull'acquisto di un gioiello, di un sofisticatissimo cellulare o di un'auto di lusso: il supersconto riguardava il prezzo di un hamburger che, venduto normalmente a 145 pesos, sarebbe stato offerto a soli 8 pesos. Tradotto in euro, significa 13 centesimi invece degli abituali 2,40 euro: tutto qui.

Da notare che i clienti in lotta tra di loro non erano dei poveri senzatetto o mendicanti affamati, ma persone normalissime di ogni età, dotate di telefonini di ultima generazione utilizzati per filmare la scena: non erano la fame e la crisi ad averle portate lì, spingendole a lottare come invasate per un hamburger, ma qualche altra ragione non facile da capire. Buona da studiare per gli esperti di psicologia e sociologia.
Martedì 29 Agosto 2017 - Ultimo aggiornamento: 16:22

© RIPRODUZIONE RISERVATA
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
  • 55
QUICKMAP