Apple, ecco iPhone X: tutto display e riconoscimento facciale. Watch potrà fare telefonate

di Andrea Andrei
L'ora X è scoccata. Sulle note di "All you need is love dei Beatles" è iniziato il keynote dal teatro intitolato a Steve Jobs nel nuovo campus di Cupertino (la cosiddetta "astronave", progettata dal guru poco prima di morire), dove Apple ha presentato ufficialmente i nuovi iPhone. Scorrono le immagini della struttura, delle sue linee curve, delle luci, del metallo e del legno. In sala c'è grande commozione, e un emozionatissimo Tim Cook, prima di presentare il nuovo teatro, ricorda il collega e amico che è stato il fondatore e l'anima di Apple.
 
 

Il ceo è salito sul palco e ha detto: «È l'onore di una vita darvi il benvenuto in questo teatro. Non c'è un giorno che non pensiamo a Steve Jobs», che sarà sempre il «Dna di Apple». «È stato un genio - ha spiegato - dedichiamo questo teatro a Steve perché amava giorni come questo, e non solo per rendergli tributo ma anche per ispirare nuove generazioni». E dopo aver mostrato la nuova sede, un campus alimentato al 100% da energie rinnovabili e con 9.000 alberi, Cook ha cominciato l'evento parlando di Apple Watch. Quest'ultimo, ha sottolineato Cook, sta sperimentando una crescita «enorme», del 50%, che ha consentito al dispositivo Apple di diventare il primo al mondo, superando il Rolex.

Il nuovo Apple Watch Series 3 supporta la rete dati mobile, perciò può fare telefonate e connettersi a Internet (Apple Music compresa). Sarà disponibile per i preordini dal 15 settembre e sarà nei negozi dal 22. A presentarlo Jeff Willimas, annunciando la collaborazione con Stanford University per il monitoraggio del cuore, una delle funzioni più popolari e utili dell' Apple Watch. Jeff Williams fa anche una telefonata in diretta, sul palco, grazie alla connessione. Questa caratteristica permetterà l'uso illimitato di Apple Music durante l'attività fisica. A bordo l'orologio smart avrà un processore dual core di nuova generazione e l'assistente vocale Siri più veloce. Tutto questo sarà possibile con WatchOS 4, il sistema operativo che governa il dispositivo, sarà disponibile dal 19 settembre.

È quindi il turno di Apple Tv. «Ha cambiato la modalità con cui guardiamo la televisione: abbiamo migliorato l'esperienza della tv», ha detto Cook, presentando la nuova Apple Tv 4K. «È incredibile, offre la migliore qualità delle immagini di sempre» ha detto un entusiasta Eddie Cue. Anche Apple Tv 4K sarà disponibile per i preordini dal 15 settembre e arriverà sul mercato il 22.

Finalmente si parla di iPhone. E si comincia don iPhone 8 e 8 Plus. «Pochi dispositivi nella storia hanno avuto un impatto come l'iPhone. Ha cambiato il modo con cui parliamo, lavoriamo, comunichiamo», ha detto Cook lanciando i due nuovi smartphone, «Il design è completamente nuovo» - dice Apple - passando in rassegna tutta la storia di iPhone fino ai più recenti iPhone 7 Plus con dual-camera. L'iPhone 8 costa a partire da 699 dollari, mentre l'iPhone 8S da 799 dollari. Gli ordini potranno essere effettuati dal 15 settembre, con le consegne che inizieranno il 22 settembre.


Dulcis in fundo, arriva iPhone X, edizione speciale per il decimo anniversario del cellulare Apple. Display Super Retina da 5,8 pollici con una risoluzione da 458 pixel per pollice o 2436 x 1125 arrotondato agli angoli e niente tasto Home. Il design tondeggiante ricorda un po' l'Apple Watch e, perché no, anche il primo modello di iPhone. Cook lo ha introdotto con la frase «One more thing..», sempre usata da Steve Jobs per introdurre nuovi prodotti.

Cook ha detto che questo dispositivo «traccerà la rotta nel prossimo decennio» per gli smartphone. In vetro sia sul lato frontale che posteriore, come i nuovi iPhone 8 e 8Plus, i Phone X è disponibile nei colori gray e silver. Ha uno schermo di 5,8 pollici e una risoluzione di 458 pixel per pollice o 2436 x 1125. Nell'iPhone X non c'è più il tasto Home. Lo sblocco avviene con quella che Apple chiama «Face ID», «il futuro di come sbloccare smartphone per proteggere i nostri dati», ha detto Phil Schiller parlando dal palco dello Steve Jobs Theater. In pratica l'iPhone riconosce il volto di chi lo ha in mano, «anche al buio».

L'iPhone X costerà 1.189 euro per la versione da 64 gigabyte, 1.359 euro per quella da 256 gb, e sarà disponibile dal 3 novembre. «È il futuro» ha affermato Cook, «Steve Jobs sarebbe orgoglioso di noi».


LE ATTESE E I RUMORS
La presentazione di iPhone X era uno degli eventi più attesi degli ultimi anni per l'azienda californiana, visto che quest'anno ricorre il decimo anniversario dell'uscita del primo smartphone con la Mela (che fu presentato nel gennaio 2007 e arrivò sul mercato a giugno dello stesso anno). Una ricorrenza che dovrebbe segnare una svolta, non solo di tipo tecnologico, per Cupertino. Nel frattempo, una svolta c'è già stata: il 2017 sarà ricordato probabilmente come l'anno della più grande fuga di notizie mai avvenuta nella storia su un nuovo dispositivo Apple. Perché se negli ultimi anni ci eravamo già abituati a sentire circolare voci prima dei keynote ufficiali (cosa del tutto impossibile ai tempi di Steve Jobs), stavolta la mole di informazioni pubblicate, anche nei dettagli (si dice siano state rivelate al sito specializzato "9to5mac" da un dipendente scontento di Cupertino), rischia davvero di rovinare la festa a Tim Cook e colleghi.

Cook ha affidato a Twitter l'emozione del pre-evento: «È un grande giorno ad Apple! - ha scritto sul social dei 140 caratteri - Siamo onorati ed emozionati dal nostro primo evento al teatro Steve Jobs».
Marted├Č 12 Settembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 15-09-2017 08:15

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2017-09-12 22:20:31
Tim il 4s era in vetro..... o non ricordi......
2017-09-12 20:31:06
Mamma mia quanto c'havete da chiacchiera' al telefono......
2
  • 749
QUICKMAP