Spark, il mini-drone che scatta selfie e si comanda a gesti

Un drone per scattare selfie. È la novità hi-tech che arriva da Hong Kong, si chiama "Spark" ed è l'ultima creatura della Dji fondata dal genio visionario Frank Wang Tao, l'imprenditore asiatico che in pochi anni ha stravolto il mercato mondiale dei droni. "Spark" può essere controllato anche con il solo gesto delle mani, pesa appena 300 grammi ed è in grado di decollare dal palmo della mano. Il nuovo nato della casa che ha prodotto i mitici Phantom si sta già accreditando come la mania tech della prossima estate: micro-aeromobili a pilotaggio remoto che volteggiano sulle teste di accaldati turisti in cerca della foto ricordo.

Il velivolo sa riconoscere i movimenti della mano e quindi effettuare diverse manovre come spostarsi, allontanarsi, avvicinarsi, sostare o atterrare nuovamente sul palmo della mano, oltre a sapere evitare autonomamente gli ostacoli. Sempre attraverso comandi gestuali, oppure usando il radiocomando o addirittura uno smartphone, il mini-drone può anche scattare un selfie o realizzare un breve video di 10 secondi pronto per essere condiviso sui social media. Il lancio ufficiale in Italia dello "Spark" si terrà a Roma sabato e domenica prossimi nell'ambito del "Dji Party 2017", organizzato dal Dji Roma Store al Centro commerciale Euroma2. «Lo Spark è un mini-drone facile da usare, chiunque potrà imparare a farlo volare con semplici gesti delle mani, realizzando selfie o video davvero molto originali e sorprendenti» commenta Flavio Dolce, direttore di Elite Consulting, la società romana che gestisce lo store capitolino dell'azienda di Hong Kong.
Gioved├Č 8 Giugno 2017 - Ultimo aggiornamento: 10-06-2017 09:51

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
QUICKMAP