AngeloDiavolo

Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Un altro drogato sbandato che non ripagherà i danni a quella sventurata signora e che deve andare in galera! Ai carcerati facciamoli lavorare, ci sono un sacco di cose utili da fare e le macerie dei terremoti da togliere, utilizziamo loro che già sono pagati vitto e alloggio e non producono nulla. A lavorare, come si faceva un tempo, senza la palla al piede ma a lavorare!
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Sarei curioso di sapere quanto hanno sborsato gli sposi per questo indimenticabile banchetto... per capire se si è giocato al risparmio ma dubito che non sia così. Il reato ed il risarcimento dei danni sono esclusivamente a carico del proprietario del ristorante che deve impartire direttive stringenti e controllare il personale che sono dipendenti e che fanno ciò che gli si dice. Domiciliari al cuoco che avendo maneggiato il pesce crudo forse qualcosa la potrebbe/dovrebbe sapere. Assolti i camerieri che con il pesce già cotto non potevano accorgersene così come non se ne sono accorti i clienti. Il pescivendolo è scagionato anch'esso perché potrebbe averlo venduto quando era fresco e poi se lo sono fatto marcire in frigorifero. Cucina da incubo!
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Che impressione!!!
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Col ciufolo che le parrocchie se li prendono, chiamali scemi! Altro che carità cristiana e che le porte di Cristo sono sempre aperte. Sono solo parole per riempirsi la bocca e lavarsi la coscienza ecclesiastica. Fai quello che il prete dice ma non fare quel che il prete fa. Meditate gente, meditate!
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Consiglio per Papa Francesco: istituisca subito la possibilità di fare l'autopsia anche al Papa (finora è sempre stata vietata) poiché se continuerà a tirare calci, gli faranno fare la fine di Luciani.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Trump non c'entra nulla. Ignoranza del poliziotto (da radiare) che si crede chissà chi ed encomio per l'infermiera con tanto di scuse e risarcimento danni. Che ti mettano le manette senza motivo rappresenta una privazione della libertà da risarcire adeguatamente, considerando anche la figura che questa donna ha dovuto sopportare. Vergogna per quel poliziotto, fuori subito!
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Questo dimostra che se i controlli si fanno il marcio viene a galla. Sono operazioni che devono diventare abituali e non eccezionali.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Finché in Italia non ci sarà la consapevolezza che certi reati ti faranno marcire in galera, questi soggetti continueranno a imperversare ed a fare il bello e cattivo tempo nelle nostre città. Occorre la repressione ed il pugno di ferro, vedrete allora come scappano in paesi più morbidi...
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Basta mettere telecamere e autovelox per evitare certi incidenti e anche per evitare che i motorini procedano sempre contromano in ogni strada. Dimentichi o forse inconsapevoli che in caso di scontro, all'ospedale ci vanno loro e non l'automobilista.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Ecco il solito riccone che forza la mano e non va a morire perché è condannato ma per suoi motivi personali. Questo esempio non aiuta l'approvazione della legge che consente di scegliersi una morte dignitosa, già osteggiata dalla chiesa e volutamente insabbiata da un ramo del Parlamento Italiano.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
In Italia avrebbe fatto carriera
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Se non si fosse chiamato Valentino Rossi starebbe ancora in corsia a strillare per i dolori, su una barella precaria e lo avrebbero operato dopo circa 7-10 giorni e dimesso dopo circa una settimana. W l'Italia!
dalla notizia:
Utenti più attivi / 7 giorni
con 133 commenti
con 77 commenti
con 71 commenti
con 56 commenti
con 54 commenti
Utenti che segue
Ancora nessun utente!
Utenti che lo seguono
Nessun follower, per ora!
QUICKMAP