PietroT

Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Servirebbe barchetta a remi con frustatore dietro che riporti 'sta gente a casetta loro. Altro che! Le ordinanze, la polizia, le telecamere, tutta roba bella per carità, ma non si può spendere miliardi ogni giorno senza risolvere il vero problema alla radice....
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Deve essere stata un'esperienza tremenda, dopotutto non sono abituati a prendere i mezzi ATAC....
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
L'AMA dichiara(va) che nei quartieri in cui è stato predisposto il sistema porta a porta (quando funziona, cioè quasi mai) la differenziata raggiunge livelli superiori al 70% con punte del '80%. La medioevale differenziata stradale con i cassonetti d'epoca è da questo punto di vista abbastanza inutile (sebbene i rom non sarebbero d'accordo...) poiché basta che un solo tizio non rispetti le regole ed il cassonetto viene dichiarato inadatto (e il pattume spedito al puzzolente e vetusto TMB che si intasa sistematicamente) .. Ordunque perché non hanno esteso il famigerato porta a porta? Incredibile a dirsi: per mancanza di personale (come d'altronde la spazzatura non ritirata in orario dimostra!)! Insomma, incrementare il porta a porta costava troppo! Certo! Invece spedire il CDR da bruciare in Austria o l'organico a Pordenone è tutto rigorosamente "a gratis". Logico no?
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Tor Pignattara, che alcuni giornali a diffusione nazionale hanno esageratamente soprannominato la "Molenbeek d'Italia”, richiederebbe in generale maggiore sorveglianza e non solo per questo. Certo, di sicuro uno non può stare sveglio alle quattro di notte per far la guardia al portone,...
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Ok, però si tratta di argomenti un po' diversi. Il problema è che fare dell'organico una volta che l'hai differenziato: trasformarlo in biogas con qualche impianto che non esiste? spedirlo a Pordenone per farci il compost? Bruciarlo in Austria o in Portogallo perché l'Europa è contraria agli inceneritori? o darlo in pasto ai topi e ai gabbiani? Insomma qua non sanno decidere neanche quale animale va nutrito prima!
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
La questione può essere semplificata in maniera molto sintetica. Esistono sostanzialmente due problemi (1) La ricerca spasmodica della soluzione (ritenuta) ottima e politicamente affine al proprio elettorato; (2) i tempi biblici della burocrazia (anche se in sette giorni....) . Ogni partito o movimento politico che va al potere ha una sua idea e pensa che le idee degli altri siano profondamente sbagliate e deleterie. Per esempio, prima la soluzione per i rifiuti era il gassificatore di Malagrotta, passano un paio di anni e si ferma tutto. Poi la soluzione era l'ecodistretto di Rocca-Cencia, quando stavano lì lì per approvare, si ferma tutto. Adesso siamo al riuso creativo dei materiali post consumo (!), per cui quando staranno per approvarte un cavolo di progetto nell'anno Domini 2153 cambieranno ancora idea e penseranno alla soluzione teletrasporto verso il pianeta Kepler 452-b. La soluzione sarebbe in effetti molto molto semplice: i problemi pratici e tecnici vanno affidati a commissari esterni che non hanno nulla a che spartire con la politica, fanno un progetto più o meno serio e lo portano fino in fondo. Stop. Ovviamente dovranno sempre scontrarsi contro la burocrazia e i ricorsi ai TAR ma almeno non dovranno più affrontare le erinni delle elezioni amministrative ogni due anni...
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Per l'autunno prossimo, prevedo un nuovo impiego per il personale in esubero: contatore di foglie cadute sul marciapiede!
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
La storia si può riassumere brevemente con queste note. Aumentare la differenziata? Beh, nei quartieri dove vige il porta a porta si possono raggiungere anche valori tipo 70%-80%, solo che non vengono a ritirarla e si accumula per giorni e giorni. Perché? Perche gli inceneritori non servono (così, alcune menti brillanti decisero qualche anno fa, nel loro piano rifiuti...) per cui se gli incerenitori in giro per l'Europa sono in manutenzione, accade che il combustile CDR si accumuli e quindi si blocchi tutto il processo di raccolta. Ma allora perché non incrementare il porta a porta come era stato previsto? Semplice, perché il porta a porta costa(va) troppo e richiede(va) troppo personale giovane e forte, quindi più si aumentava la differenziata e più le strade rimangono (qui non uso il passato) sporche per mancanza di personale. E i ratti? Ah beh, per quelli bastava spendere i pochi soldi destinati alla derattizzazione a suo tempo, anziché limtarsi a sperare nell'invasione dei gabbiani rimasti a digiuno dopo la chiusura di Malagrotta....
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Domanda: ma se uno di questi ragazzini un po' discoli rimediasse un ceffone in testa dopo le 23, sarebbe a norma di legge?
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Eh già, un po' come l'Inquisizione che l'avevano chiamata "Santa"...
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
" al contrario di quanto si possa pensare, non sembra essere un'area particolarmente sorvegliata." ------ Ecco! Questa dovrebbe essere la vera notizia!!!! Non l'opera di quattro ******* in cerca di visibilità....
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
"Gli incerenitori? non servono! Il gassificatore? va tenuto spento!" Piuttosto si mandano a bruciare i rifiuti (pardon, materiali post-consumo!) a migliaia di km di distanza oppure, in caso di emergenza, ci si affida al fai-da-te stradale....
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Mi sa che più che di smaltimento rifiuti industriali qua si tratti di una questione di smaltimento aziende industriali (all'asta da dieci anni)
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Ehm.... Per i posteri: la legge di joule (W=R*I^2) è una legge fisica con la quale in pratica si calcola appunto la potenza (watt) dissipata da un conduttore... lei probabilmente si confonde con il "joule" che è una unità di misura dell'Energia usata nel SI (non dall'ENEL, che usa i kWh o i MWh!!!!). Tutto questo discorso, beninteso, c'entra come i cavoli a merenda con le cellule e le radiazioni NON ionizzanti dei cellulari. Saluti.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Infatti le radiazioni usate dai cellulari sono NON ionizzanti, quindi non è questo il caso. Quelle non ionizzanti a bassa potenza possono provocare sì dei leggerissimi riscaldamenti delle cellule, ma come dice giustamente "da quando in qua il calore fa male"? Infatti dopo anni di studi e ricerche ancora non sono riusciti a dimostrare scientificamente un nesso di causalità diretta (P.S. la legge di Joule è solo un modo alternativo che alcuni usano per chiamare l'effetto Joule)
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Nei bar si può parlare di qualsiasi argomento, con la bevanda giusta, s'intende.. Il problema sono le sentenze dei tribunali che si basano su discutibili ed ardite teorie scientifiche che non sono universalmente riconosciute. Quindi qua non si tratta di affatto di vacue "chiacchiere" bensì di "denaro" vero.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
La bassa frequenza eh? Io parlo di effetti termici, ossia legge di Joule, ha presente? Energia elettrica che si trasforma in energia termica, quella roba lì: il tostapane, il ferro da stiro, la stufa elettrica... Ecco i cellulari quando telefoni si scaldano!.... poi che la radiofrequenza delle microonde faccia male? bah? immagino che sia andato lei di persona a chiedere cellula per cellula quanta densità di energia elettromagnetica hanno assorbito al punto da modificare il loro DNA... ma va là va...
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Attenzione però, non dovrebbe essere colpa tanto delle microonde, quanto dell'ignorantissimo e rudissimo amplificatore "finale" del banalissimo altoparlante del telefono che si tiene attaccato all'orecchio. Quindi si tratta di banali effetti termici ben noti. In definitiva, se vi tenete tre ore al giorno un tostapane acceso attaccato all'orecchio, probabilmente vi farà male allo stesso modo.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Of course! (di corsa!, NdT by ATAC)
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Il capitolato del subappalto del subappalto del subalpalto dell'appalto sul controllo del ponte, prevedeva il controllo del ponte?
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
La soluzione proposta da anacronista (nome omen) non è, da un punto di vista strettamente etologico, così sbagliata. Il problema è che i gatti che c'erano prima e che si mangiavano tutti i topi, adesso non ci sono più, insomma, pare che abbiano fatto una brutta fine. Evidentemente prima di immettere in un ambiente ecologico un predatore naturale dei roditori, si dovrebbe provvedere a mandare via i predatori naturali dei felini randagi, ma per quelli ci vorrebbero specie preistoriche ormai estinte e che comunque sarebbero molto pericolose anche per gli altri comuni mortali....
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Mah? la storia del "gombloddo" contro le assicurazioni mi è sempre sembrata strana, come se le assicurazioni avessero l'anello al naso (ricordate che con l'Andrea Doria si riuscì persino a negare l'evidenza, altrimenti le compagnie assicurative avrebbero dovuto pagare troppi soldi!)). L'ipotesi più probabile è che per sopravvivere alla spietata concorrenza si sia piuntati più sul lusso che sulla qualità dell'acciaio utilizzato (o forse dovremmo dire ferro?) e che un banale incidente marittimo si sia trasformato in una tragedia.. La teoria della Luna invece non l'ho capita.....
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
L'ambasciatore protesta? Capirai! Noi è da almeno il 2007 che protestiamo per questa roba e non ci ascolta nessuno....
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Basta! Altro che processi farsa! Ripristinate al più presto gli spettacoli gladiatori tra turisti incivili: al posto del gladio si fronteggeranno a colpi di monete da un euro!
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Beh, alla fine è umanamente comprensibile: con tutti i soldi che gli escono ogni mese per pagarci la pensione, è normale che poi non gli rimanga più niente in tasca e si arrabbi....
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Insomma... dipende.... se è parente di quello delle 400 multe mai pagate....
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Anni fa fo avuto modo di "visitare" alcune aule dell'università Roma 3 alla Vasca Navale. Devo dire che alcune aule sono state progettate malissimo: in alcune quelli seduti a lato non leggono la "lavagna", in altre quelli in fondo non sentono un tubo pure se si usa il microfono. Insomma, tutto sommato l'81° posto è un grande risultato, considerando da dove si partiva... ehm ehm....
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
In effetti... ci toccherà uscire di casa portando la casa a tracolla, come le lumache...
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Beh ma è ovvio, il problema del Comune di Roma non sono tanto le spese, che a livello procapite sono molto basse rispetto a tantissimi altri comuni, me le esigue entrate extratributarie (multe, afitti, concessioni ecc) mai riscosse. Solo a livello di Affittopoli si parla di cifre che vanno ben oltre il miliardo di arretrati. Solo che anziché andare a recuperare questii crediti, troppa fatica, troppe rogne, troppi amici, si è preferito fare ricorso alla più semplice fiiscalità generale, sparando nel mucchio, perché come diceva il grande Petrolini: "I poveri hanno poco, ma sono tanti...."
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
"Esultano: Unicef, Emergency, Medici senza Frontiere, Caritas, Terre des Hommes, Sant’Egidio, Centro Astalli, Amnesty, Save the Children, Oxfam, Aibi, Actionaid... Fidel, Cumpaio Segundo, Sotomayor, Lino Padruba e la sua Jazz Band" --- Forse non si rendono conto (anzi purtroppo lo sanno benissimo) che: 1) i bambini prima o poi crescono e diventano adulti.... e che adulti!; 2) Ci sono più minori o presunti tali che scappano che residenti in Italia... e dove andranno tutti loro? Ovviamente nel ventre molle dell'Europa (cit.)...,
dalla notizia:
Utenti più attivi / 7 giorni
con 202 commenti
con 85 commenti
con 82 commenti
con 75 commenti
con 74 commenti
Utenti che segue
Ancora nessun utente!
Utenti che lo seguono
Nessun follower, per ora!
QUICKMAP