carla7

Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Almeno mettono foto e identikt di questi pedofili. Da noi non si possono conoscere nemmeno i nomi e cognomi, anche a condanna definitiva, per una squilibrata legge sulla privacy.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Se non lo cercavano apriti cielo e giustamente. Lo hanno cercato senza risparmio di uomini e mezzi e non lo hanno trovato ariapriti cielo. Il problema è che gli interventi e i provvedimenti contro la delinquenza devono essere immediati appena si presenta il primo crimine. Se Igor, e tanti altri Igor in giro, fossero acchiappati, processati, arrestati, espatriati o chissà che altro non appena commesso il primo reato non si piangerebbero altre vittime. Magistratura permettendo.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Lo psicologo urge ai romani.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Il proprietario dovrebbe fare da subito quello che finora non ha fatto e cioè raccogliere gli escrementi del suo cane. Inoltre gli consiglierei di stare molto attento a cosa l'animale fiuta durante la passeggiata e che potrebbe mangiare. Secondo me il biglietto sottintende un avvelenamento. Ma poi siamo proprio sicuri che non si tratti di un randagio?
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
E poi ha ripreso un'altra metropolitana.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
E soprattutto quando questo patrimonio di indipendenza e di autonomia si trova nel mezzo del disastro di quattro banche, ricaduto esclusivamente sulle spalle di piccoli risparmiatori, perchè devono prevalere la prudenza e le ragioni di stato sulla verità e le eventuali responsabilità? Sono d'accordo che prima di prendere eventuali decisioni vada esaminato tutto il lavoro fatto (o non fatto) da organi preposti ai controlli (se ci sono stati e come sono stati eseguiti), ma nel frattempo un passo di lato non può essere attaccato e criticato così ferocemente.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Tutta Milano ha una stanza adibita all'immondizia, ha i custodi o gli addetti alle pulizie che alle 6 di mattina 3 volte a settimana mettono i recipienti fuori e appena svuotati li rimettono immediatamente dentro le apposite stanze? Che dire? chapeau! A Roma il 90% delle abitazioni non ha spazi condominiali per poter alloggiare i cassonetti, i custodi sono pressochè scomparsi salvo qualche isola felice, i negozi forse troverebbero un angoletto al 60-70% escludendo ovviamente la grande distribuzione, le imprese di pulizie escluse quelle degli uffici e a meno di esigenze straordinarie non abituali non arrivano mai prima delle 7. Per concludere aggiunga il rapporto abitanti/kmq tra le due città e le risulterà lampante quanto non possiamo competere con Milano nemmeno sull'immondizia. Però quando mi capita di passeggiare ai Fori, al Palatino e a ottobre trovarmi al Pincio e vedere il tramonto sui tetti di Roma, tanto per fare solo qualche esempio, embè sono talmente felice di viverci che tutto il negativo non lo vedo più. Un saluto.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Ospedale psichiatrico dove doveva evidentemente rimanere. Speriamo che lo ritrovino presto perchè questo è una mina vagante. Posso comprendere l'esasperazione ma a tutto c'è un limite. Povere bestiole innocenti.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Eppure quanto piace. I maschietti a sbavare dietro il silicone, le femminucce al lifting e rinoplastiche di attori e cantanti.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Purtroppo è una usanza dei rom che si ripete. Quando sbaraccano il campo lasciano cani e gatti e si tratta quasi sempre di animali buoni e dolcissimi. Alcuni si disperdono, altri forse nella speranza che la carovana torni, non si muovono dai luoghi dell'ex accampamento e il buon cuore di tanti li adotta come animali di quartiere come in questo caso. Questa è la prima volta che mi capita di sentire di un intervento di vigili e canile. Comunque un plauso e un grazie agli abitanti di quel quartiere che si sono prodigati e battuti per una nobiiissima ragione.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Da quello che ho sentore stanno studiando che "il monnezzaro", com'era chiamato allora, domani toccherà farlo a noi e senza stipendio anzi seguitando pure a pagare le bollette rifiuti molto salate rispetto ai servizi. Chissà se chiederanno anche la laurea (spero breve) in scienze di conoscenza e separazione degli scarti perchè ovvio dovremo conoscere esattamente in quale sacchetto vanno gettati.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
La raccolta porta a porta, al 100/%, in una città strutturata come lo è Roma e con l'enorme estensione dei suoi confini sempre più incrementati da intensità abitativa, potrà essere fattibile solo in alcune zone e in alcuni quartieri. Quindi più realismo e meno proclami. Prioritaria deve essere la semplificazione e non la complicazione. Già stiamo messi molto ma molto male q
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Se non si interverrà subito e molto severamente sulla punizione e successiva rieducazione non oso pensare a quello che faranno da grandi.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Hai capito che soddisfazione per il padrone di casa!
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Ma che non si riconoscono più nemmeno tra loro oppure in giro ormai c'è troppa penuria?
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
A Roma gli alberi delle strade e delle piazze non sono più amati e rispettati come una volta. Come anche per tutte le piante credo che percepiscano gli umori dell'ambiente che li circonda compresi quelli umani. Allora perchè stupirsi quando decidono di cadere o lasciarsi essiccare? Avete fatto caso come invece quelli nelle ville e parchi, anche se trascurati, resistono molto di più? Loro sono apprezzati e ricercati per l'ombra, la frescura, il verde, la tranquillità che ci danno quando ci sediamo sulle panchine o ci sdraiamo sull'erba a guardarli dal basso a riscoprire pure quanta natura accolgono sotto forma per esempio di uccellini, scoiattoli e insetti. "Sentono" la loro utilità e il nostro apprezzamento e questo li fa vivere molto di più e meglio rispetto agli altri meno fortunati, circondati dal cemento, dal traffico e invisibili allo sguardo di persone protese solo al difficilissimo quotidiano della nostra città.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
E' la riprova, di cui non avevamo certo bisogno, di quanto il governo si preoccupa degli italiani soprattutto negli ultimi anni e che non si trasferiscono solo per questioni economiche, ma anche per la qualità della vita ormai ai minimi storici nel nostro nonostante tutto meraviglioso Paese. Non ne hanno il tempo visto come sono occupati per l'accoglienza e il mantenimento degli stranieri porelli porelli. Loro?
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Rispetto per il dolore e condoglianze alla famiglia. Non concordo che una banale lite avvenuta in un mercatino su pubblica via e conclusasi con un accoltellamento mortale rimanga un fatto privato. La sicurezza anzi l'insicurezza riguarda tutti.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Dimentica i sostanziosi proventi dei libri, tali da far comprare anche una casa a Manhattan
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Queste sono le persone a cui vogliamo dare il benvenuto in Italia. Peccato siano troppo poche in proporzione agli arrivi e all'illegalità dilagante.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Quindi sono entrati in casa armati di bastone. Quindi se trovavano il proprietario che gli sparava veniva processato per difesa sproporzionata all'offesa. C'è andato di mezzo quel povero cane che ha fatto il suo dovere. Spero che riesca a sopravvivere e in condizioni accettabili. Ah dimenticavo il conto per le spese veterinarie da inviare al Ministero dell'Interno e della cosiddetta Giustizia.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Hanno cacciato via Giletti che faceva più ascolti della D'Urso ma che evidentemente pestava più di qualche piede che conta e lo hanno sostituito con le Parodi. Oggi hanno solo ratificato l'annunciata Caporetto.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
La follia è collettiva tra governi che non sanno gestire e conciliare le nuove sfide che il tempo ci riserva. La loro incapacità di valutazione reale e futura dei fenomeni nonchè l'ignorare i forti disagi o preoccupazioni manifestati da tanta parte di cittadini, spinge con il voto il popolo alla contestazione verso decisioni che sente sempre più ingiuste e inappropriate. In questo terreno fertile è inevitabile che trovino spazio forze che possono in qualche modo far ricordare e temere a qualcuno il pericolo di anni bruttissimi della nostra storia. Se anche la parte della politica italiana che, per esempio circa l'immigrazione, persegue le strade che finora ha percorso ignorando e sottovalutando il crescente scollamento dei cittadini da quello che viene loro imposto e che sentono sbagliato, sarà inevitabile molto presto anche nel nostro Paese un cambiamento di rotta. E' sempre il cervello che fa muovere ogni parte del nostro corpo e quando da impulsi sbagliati le reazioni sono scomposte.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Oppure durante il travaglio si è atteso troppo nell'intervenire con il cesareo. Le reazioni violente della famiglia non sono giustificabili, ma sicuramente hanno l'attenuante di una morte con sospetto di dolo (beninteso tutto da provare) per una figlia tanto attesa.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Il principio è giustissimo in un Paese dove l'evasione fiscale viaggia over miliardi all'anno. Però non è giusto che i costi del POS siano alti e a chi riceve l'accredito venga pure addebitata una commissione spesso proporzionata alla cifra. Comunque vorrò proprio vedere, se mai accadrà e non ci credo, chi e come convincerà i cosiddetti artigiani.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Gli unici provvedimenti seri li possono prendere solo gli italiani alle prossime elezioni. Sempre ammesso che ci riescano visto l'esercito dei pettobattenti, del Vaticano e di tutti coloro (veramente tanti) che si sono arricchiti con questa invasione, perchè di certo non si può definire immigrazione, difendendola a spada tratta. Capirai con i tempi che corrono dove la ritrovi una gallina dalle uova d'oro così feconda esentasse e a blandi o zero controlli.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Un cieco totale che va in motorino è solamente un irresponsabile. Ma aggiungiamo pure uno strafortunato (lui e chi lo incontra sulla strada) visto che non ha mai avuto un incidente. Adesso apro la finestra anzi ormai è buio se ne parla domani mattina e guarderò il cielo nella certezza di vedere asini che volano.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Come si vede che Moody's vive da tutt'altra parte del Lazio.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Bel gesto e persone encomiabili. Solo consiglierei vivamente di sterilizzare Camilla..
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Il turismo inteso come arricchimento culturale deve essere alla portata di tutti e l'Italia tutta che ne vanta un patrimonio di maggioranza mondiale ne ha economicamente necessità. Se però soprattutto i grandi Comuni non stabiliscono e non fanno rispettare regole di senso civico elementari, lasciando orde di barbari libere di comportarsi come nella giungla tanto che mi frega stasera riparto, i risultati sono quelli che vediamo e condanniamo cioè degrado e mancati incassi.
dalla notizia:
Utenti più attivi / 7 giorni
con 175 commenti
con 82 commenti
con 82 commenti
con 73 commenti
con 72 commenti
Utenti che segue
Ancora nessun utente!
Utenti che lo seguono
Nessun follower, per ora!
QUICKMAP