anacronista

Giovedì 1 Gennaio, 01:00
"per noi si però"
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
sul tassinaro poi non ho detto nulla di preconcettuoso, senza volerlo l' hai fatto tu.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
tu sai solo polemizzare senza aggiungere una virgola, tante grazie al tuo contributo, allora, scusa se uso il cervello per avere delle idee.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
e continuiamo ad inventare icone da idolatrare, invece che scrivere la storia ed il pensiero in modo vero.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
No la colpa √® tutta del tassista, non della strada, non della velocit√†, basta colpevolizzare uno stato di fatto che tutti conosciamo e proprio per questo dobbiamo essere molto pi√Ļ attenti. quel tassista era distratto punto, il volante e i freni li aveva sotto controllo lui, se fosse stato pi√Ļ attento non sarebbe successo. guardate come guida certa gente, sono pericolosi anche a 20 Km/h, bisogna intervenire su questo, io la chiamo mancanza di rispetto, perch√® alla base della disattenzione anche alla guida, c'√® il menefreghismo totale del prossimo.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
beh uno comincia da casa propria..
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Tanto anche l' isis ha capito perfettamente che gli occidentali sono così rimbambiti di chiacchere e antipensiero che tra un attentato e l' altro si dimenticano completamente la tragedia, i sentimenti distrutti, il pianto. Si va aventi come prima, non si prendono decisioni, si tutela lo status quo come se assumere una nuova posizione di fronte agli attentati sia "arrendersi" al terrorismo. in realtà ci sono due modi per farsi sconfiggere dal terrorismo, il primo è farsi paralizzare dalla paura, il secondo è non muovere un dito dall' ipocrisia.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Una azione in un mare di chiacchere, meriterebbe da solo una medaglia da Mattarella. Le chiacchere senza azioni sono niente. non rinunciamo ad agire, con le dovute cautele, non rassegnamoci a starci zitti o è la fine.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Io da bambino ho ricevuto questa educazione, c'era Pertini e si usava il metodo montessori. Francamente dopo la morte di Falcone e Borsellino, ho visto fare tutto a pezzi e disconoscere persino quello che la mia genereazione classe '77 aveva ricevuto. Ci avevano insegnato che la natura, l' ecologia erano cose importanti, ci dicevano che per aiutare l' africa bisognava renderla autonoma e tanto altro. Ho visto, crescendo, la società attorno a me, disattendere tutto questo con arroganza, prepotenza e fare criminoso. Dov' era la Boldrini? a che serve parlare adesso che è troppo tardi? elezioni? tanta indignazione.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
abbiamo perso talemnte tanto tempo a costruire il nulla, che ora ci tocca perdere tempo per liberarci del nulla...
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Insomma è ovvio che serve lavoro e se riusciamo a tagliare davvero il "carrozzone ignobile" matricolato secolo scorso, ci scappa un sussidio di cittadinanza ma bisogna rivedere tutto allora, il sistema fiscale dal salario minimo, ai "tetti" per le super cariche, e invariare la pressione fiscale, le pensioni, tutto. insomma basta sparare sentenze "francobolli", che della realtà prendono in esame un millimetro cubo ignorando il resto. vogliamo contenuti, vogliamo essere rappresentati da contenuti per diana!!!!
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
dispiace solo per la povera bestia.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
La chiesa continua ad intercedere negli affari nostri....
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
se lasciasse stare i commenti stupidi e dialogasse con quelli intelligenti anche se non allineati al suo pensiero, sarebbe pi√Ļ costruttivo per tutti.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
senza argomenti sei pi√Ļ xeno di noi, perch√® ci accusi sulla base di preconcetti non dichiarati e motivati con la logica.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
il paese sta sotto terra dall' ipocrisia.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
La normalità silente dell'uomo comune non marcia mai. per credere di dire la propria tocca aderire ad un marchio senza un vero argomento, ma tanti slogan coniugati all' imperativo. i nuovi eserciti del futuro, che non fanno guerra con le armi, anzi usano le parole come armi, talmente bene da aver imparato ad uccidere, con le parole, il pensiero degli altri.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Lo scrivo ogni tanto ma lo ripeto, è un aforisma di Labiche che dà una bella sintesi del perchè esiste la scelta di non volere e non voler aiutare i migranti. ditela a chi si permette di affermare che dobbiamo accoglierli : "un egoista è qualcuno che non pensa a me".
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Mai stato nella storia del forum, pi√Ļ daccordo con lei. √® debolezza bella e buona, sia emotiva che cognitiva. la stessa debole omert√† con cui tolleriamo la mafia ed ogni abuso.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
ma perchè non è così? confuti con degli argomenti per favore.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Dietro il fenomeno migratorio e come si "coniuga" specificatamente nel nostro paese, c'è il vero aspetto, tragicamente invisibile a tutti che ci condanna : la perdita totale del valore della condivisione materiale di ciò che è pubblico, preservandolo MEGLIO di ciò che è di proprietà. Se nel nostro paese non è un problema riempire tutto lo spazio possibile che è di tutti gli italiani, poichè essi nascono con un debito sulle spalle legato alla nazionalità e il patrimonio pubblico dello stato, ed invece negli altri stati europei cercano di fare fronte all' invasione è perchè hanno ancora un briciolo di interesse per quello che essendo pubblico, è di tutti coloro che lo condividono.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Sotto casa ultimamente, c'√® un gruppetto di immigrati che pulisce il marciapiedi e lascia un cartone con scritto vogliamo integrarci ecc.. io apprezzo tantissimo questa iniziativa ma, al contempo, ci sono aspetti che mi spaventano, altri che mi infastidiscono. mi speventa che tutto accade senza un briciolo di regolamentazione, senza attenzione da parte dello stato, avverto chiaramente un clima di anarchia attorno alla migrazione ; √® vero che vengono fatti entrare e poi il nulla, fanno quello che vogliono. Mi infastidisce il fatto che ormai √® normale mettere la propria robba sui marciapiedi e occupare ci√≤ che √® pubblico. Mi infastidisce che queste occupazioni sono sempre degradanti e di fatto si tratta sempre di istallazioni con cartoni, borsoni, tavole, tovaglie, e connessi furgoni in doppia fila o malriposti. mi rendo semplicemente conto che non siamo uno stato in grado di accogliere queste persone e mantenere il controllo della situazione (atto dovuto agli italiani). Io sono stufo di pagare quello che pago allo stato e tornare con la nausea a casa dopo aver fatto due passi per ci√≤ che i miei occhi hanno visto di abuso, degrado e scorrettezze, di cui gi√† siamo pieni e, con in pi√Ļ l' immigrazione, come ulteriore elemento ad alimentare la normalizzazione di tutto ci√≤. Questo senza contare poi che per lo stato √® una spesa. Scusate se √® poco.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
anche oggi acqua calda da almeno 10 anni
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
1) la storia la facciamo qui adesso. 2) non è xenofobia, è qwuestione di numeri sia da pagare che di presenze : sono troppi e costano. 3) non è odio ma utilità : votare salvini può aiutare a contrastare il fenomeno? lo voto. non confondiamo il voto col matrimonio. 4) è il razzismo che francamente è un concetto superato dalla storia. ogni contesto nuovo richiede posizioni nuove. nei 90 dare addosso a un "vu cumprà" (ricordate?) poteva essere razzismo. oggi avere risentimento per l' invasione di extracomunitari, non è antipatia a pelle ma un sano sentimento di preservazione. 5) è tutto sbalzato, mistificato è il pensiero che condividiamo ad essere fuori dalla storia perchè è falso, sobillato, seme di indottrinamenti.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Rolex una parola che rende ancora pi√Ļ squallido ci√≤ che gi√† sembrava colmo. nemmeno un briciolo di fantasia avete...
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Se facessimo votare gli animali a sto punto?
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
mattarella vede?! anzi, respira?!
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Resistiamo non facciamoli sentire benvenuti, non fate elemosina, opponetevi in ogni modo possibile. dobbiamo salvare il NOSTRO futuro.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Non è per questa giunta che è andata così, è la storia che è così. Se volete dare addosso alla raggi non mi interessa ma non provate a storpiare i fatti della storia di roma da 20 anni a questa parte tentando di cancellare lo schifo fatto dai sindaci precedenti, salvo forse, in parte, Veltroni. Non ve lo permetto.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Oggi in macchina vedo una zingara che rovista nel cassonetto, allora nel passare gli ho fatto una bella suonata, lei si è messa paura. io ho provato piacere, non tanto per la sua paura (che sarebbe una caxxata) ma perchè ho sentito di aver fatto una delle pochissime cose che posso fare, anche soltanto, per scoraggiare, demotivare, demoralizzare. 20 anni fa mi vestivo da zecca ed era tutto peace and love. Purtroppo "sono i tempi ad orientare i venti" e non siamo noi a scegliere ma abbiamo il dovere nei nostri confronti di adeguarci.
dalla notizia:
Utenti più attivi / 7 giorni
con 214 commenti
con 94 commenti
con 81 commenti
con 77 commenti
con 74 commenti
Utenti che segue
Ancora nessun utente!
Utenti che lo seguono
Nessun follower, per ora!
QUICKMAP