Ferdinando

Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Ha ragione bisognerebbe definire cosa sia il fascismo. Se si definisce fascismo tutto ciò che ha a che fare con la prevaricazione, coll'imporre con la violenza le proprie idee con l'intimidazione fisica del proprio avversario o il suo annientamento e cosette del genere, penso che la platea si allargherebbe con molte sorprese per tutti.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Ma questi politici quanto valgono? Sembra che non siano riusciti a fare nemmeno una legge elettorale funzionante. Lo dicono loro stessi. Immaginiamoli a guidare un Paese. Come ormai si fa per la direzione di aziende, musei, centri di ricerca, squadre di calcio, permetteteci di ingaggiare all'estero qualche persona capace. L'economia di un Paese è troppo importante per essere affidata a costoro.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Qualche volta effettuo la fermata in doppia fila - sottolineo fermata non sosta è ben diverso - ma sono sempre attento per spostarmi in caso di necessità e eventualmente a scusarmi. La fermata in doppia fila purtroppo è necessaria altrimenti i bottegai, che sono i primi con i loro dipendenti ad occupare i parcheggi, dovrebbero chiudere. Le autorità cittadine che pretendono diversamente semplicemente barano per riempire le loro casse con le multe.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Si era stato espulso! la legalità è salva.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Lei lo fa apposta per provocare.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
La politica in Italia è ridotta ad essere anti. Si è visto col recente referendum un successone per partecipazione e per il NO, ma sostanzialmente anti (Renzi per l'occasione) Il fatto è che tutti non sanno dove sbattere la testa. Il mondo si è globalizzato e la politica italiana oltre a non sapere cosa volere oltre ad essere anti (qualcosa) conta quanto il due di coppe sia in Europa e tanto meno nel mondo.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Siamo realisti il debito non diminuirà mai. Chiunque lo faccia diminuire dovrà ridurre le spese e di conseguenza si inimicherà chi su le spese ci campa ossia circa mezza Italia. Ergo non sarà rieletto.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Al di la delle razze e delle colpe individuali la responsabilità di questo disastro sociale è nel lassismo delle istituzioni e nel perdonismo di stato sulla pelle di chi per sua sventura ha subito l'offesa.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Non so se c'è dell'ironia nelle sue parole, ma le cose stanno, per quanto riguarda la carcerazione, come dice lei. Sul razzismo lasciamo perdere, semmai per essere più realisti del re in Italia le Autorità per il timore di essere accusate di condotta discriminatoria finiscono per discriminare gli italiani.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Sono convinto che una grande riforma della Chiesa cattolica sarebbe quella di permettere il matrimonio ai preti e di ammettere al sacerdozio anche le donne. Quando si procede al reclutamento con un criterio così selettivo quale quello di rinunciare ad una vita familiare con i relativi piaceri, inevitabilmente la coorte così reclutata avrà una presenza di individui con una predisposizione a "peccare" più grande rispetto a quella presente nella popolazione dei laici.. Non metto in dubbio che la maggioranza dei sacerdoti siano degnissime persone e che anche quelli tentati sappiano resistere, solo che le mele guaste forse ce ne sono in percentuale di più rispetto al mondo dei laici. Ma poi siamo realisti! gli Anglicani, che appartengono alla Chiesa più vicina a quella cattolica per riti e tradizioni, vanno forse tutti all'inferno?
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Mi accontenterei di qualcosa di più fattibile: espulsione con accompagnamento alle frontiere per coloro che delinquono.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Giudizi rapidi e certezza della pena! Se la gente vede che ci può delinquere e dopo processi che durano anni la pena si sospende, si trasforma in arresti domiciliari, si va in strutture di rieducazione, si continua a permettere di rimanere in Italia chi è stato legittimamente espulso, che idea si può fare sulla serietà dello Stato? Uno si becca uno sganassone, un insulto, una violenza o peggio perde la vita, e lo Stato perdona l'aggressore! Non è tradimento questo?
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Secondo me sbaglia a parlare di politiche sull'immigrazione. Semplicemente non esiste nessuna politica per essa, ma semplicemente la subiamo. Poi molti nostri connazionali ne hanno tratto vantaggio chi ripristinando di fatto la schiavitù chi assicurandosi manovalanza per delinquere chi almeno più onestamente, ma sempre caricando le spese pubbliche, per procurasi pane e companatico con l'assistenza. Poi c'è il furore ideologico, sia da una parte che dall'altra. Siamo in decrescita demografica e un po' di immigrazione ci fa bene, ma non abbiamo bisogno di accattoni ai supermercati e abbiamo anche un bel po' di disoccupati nostrani. Poi c'è un'Africa con almeno un miliardo di aspiranti immigrati, non basterebbe nemmeno tutta l'Europa, e questo la gente lo sa anche se i politicanti non amano parlarne. La comprende la paura?
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
La responsabilità è anche dello Stato nei suoi vari Organi. Si sta diffondendo nella popolazione una completa sfiducia sull'efficacia dei suoi provvedimenti, quando ce ne sono, per cui qualche malpensante pensa di sostituirsi a lui come giustiziere. La Società democratica si rovina anche con le modalità sballate con cui viene pensata e gestita.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Fino ad ora gli USA non hanno mai subito distruzioni importanti sul loro territorio. Tutte le loro guerre hanno sempre avuto il sostegno di un paese in perfetta efficienza dal punto produttivo sia di armi che di prodotti alimentari. Per cui vorrebbero impostare un ipotetico attacco atomico in tono minore e dissuasivo onde evitare l'olocausto reciproco finale in termini umani e di sterilizzazione dei territori fertili. In pratica, anche in caso di vittoria, la distruzione per sempre del "sogno americano" in un paese devastato e contaminato.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Ringrazio la Direzione. Le do atto che accetta le critiche.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Fate bene a non dare possibilità di commento a certi progetti come il trattamento di rifiuti con mini impianti condominiali e la compostiera di quartiere. I commenti sarebbero inappropriati quanto disdicevoli . Meglio la porcilaia condominiale; almeno c'è il ritorno dei salumi. Lo pubblicate?
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
In via generale e di principio per quale motivo tenerci gli "ospiti" che delinquono? Commetti un reato? revoca del permesso di soggiorno, se ce l'hai, e espulsione immediata.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Capisco la Polonia. In Germania e in Italia le colpe furono, giustamente, attribuite ai regimi nazisti e fascisti rinnegandoli e i relativi popoli, italiano e tedesco, furono moralmente scagionati da quanto accaduto. Ma la Polonia a quale proprio regime lo dovrebbe attribuire? Essa fu vittima di una guerra di aggressione e subì prepotenze ed invasioni. Così se si vuole attribuire una compartecipazione o corresponsabilità essa ricadrebbe su tutto il popolo. polacco. Probabilmente ci furono fiancheggiatori e complici, ma persone eventualmente da individuare non un popolo! In poche parole i responsabili sono i Governi e le persone non i Popoli. Altrimenti dovremmo punire un Popolo solo per il fatto che è quel Popolo. E si scatenerebbe di nuovo l'inferno su questa terra.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Chi è causa del suo mal pianga se stesso.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Ci sarà qualche epidemia in corso tra questi volatili. Oppure la colpa è l'inquinamento, mi raccomando solo quello automobilistico
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Ovviamente se fossero stati simboli di qualche altra Religione i Giudici della Corte di Strasburgo avrebbero fatta la medesima sentenza. Provare per credere.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Cominciamo da gasolio e benzina?
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
I conti li fanno sulla base di come tira il vento della pubblica opinione opportunamente manipolata. Chi dice di no a "teniamo pulito l'ambiente e ci si guadagna pure sopra" ?, poi la realtà potrà anche essere diversa. Per la plastica l'ho ripetuto fino alla noia: merceologicamente importanti e diffusi sono almeno quattro o cinque polimeri tra di loro incompatibili. L'unica soluzione è un moderno inceneritore a emissioni ipercontrollate e tirarci fuori l'energia.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Ma non erano meglio le preferenze? Almeno le scelte le facevano i votanti. E sul posto si prendevano i voti nel bene o nel male. Invece così ti impongono un candidato che su quel territorio è un perfetto sconosciuto. Poi si meravigliano se la gente si disgusta e non va a votare
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Autogestione; un modo come un altro per mascherare la sostanza delle cose con le parole. Sembra che il Preside e i Professori siano comunque responsabili? A fine anno questi studenti avranno imparato qualcosa?
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Naturalmente la delocalizzazione dei Ministeri renderebbe meno caotica la città perché almeno un milione di residenti dovrebbe trasferirsi. A Torino in occasione dello spostamento della capitale a Roma ci furono disordini con 55 morti.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Certo che in un momento in cui si parla di telelavoro il dr. Sala vuole la vicinanza fisica della Consob alla Borsa di Milano.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Il fenomeno della pedofilia è presente purtroppo nella specie umana, ma è più frequente nei sacerdoti cattolici? Se fosse così Francesco dovrebbe dare una svolta alla Chiesa consentendo il matrimonio ai sacerdoti nonché ammettendo anche le donne al sacerdozio. Così come stanno le cose il reclutamento degli aspiranti sacerdoti potrebbe esercitare una involontaria preselezione. Solo maschi, pronti alla rinuncia all'unione con l'altro sesso. Rispetto profondamene chi rinuncia ai piaceri di questo mondo a testimonianza della propria fede, ma quanti sono pronti e sinceri? e quanti possono garantire per tutta la vita di non soccombere alle esigenze naturali e a tener fede ai voti presi? E chi cede, anche se sparuta minoranza, procura danni enormi alla Chiesa e alla sua credibilità.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Prendete i mezzi pubblici!
dalla notizia:
Utenti più attivi / 7 giorni
con 127 commenti
con 107 commenti
con 98 commenti
con 85 commenti
con 84 commenti
Utenti che segue
Ancora nessun utente!
Utenti che lo seguono
Nessun follower, per ora!
QUICKMAP