obermann

Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Minniti è senza dubbio dotato dui una supervista. E' l'unico, infatti, a vedere la luce in fondo al tunnel. Questa strabiliante informazione ci ha dato dopo aver comunicato che gli sbarchi sarebbero diminuiti di più del 4%. Pensate voi che goduria : se prima ne arrivavano diecimila adesso ne arrivano soltanto 9.600 ! Alleluja ! Questa meravigliosa notizia ha peroò gettato nello sconforto la fellonia associata che non ha perso tempo per strapparsi le vesti e che hanno gridato allo scandalo al grido : " a casa loro,? andateci voi in quei lager in Libia e poi parlate". Per questa gente nessuna soluzione è buona per fermare questa invasione dietro alla quale c'è l'evidente atività delle mafie arabe e nostrane.Quindi, secondo loro per evitare morti, per evitare questo e per evitare quello l'Italia, paese straccione, dovrebbe diventare il luogo in cui far sbarcare e alloggiare tutti quelli che semplicemente lo vogliono. In altre parole l'esplosione demografica, folle, incosciente e criminale di Asia e Africa dovrebbe ricadere sulle spalle del contribuente italiano. L'Italia dovrebbe, cioè, diventare la stanza di compensazione degli irrefrenabili afroasiatici. Ai felloni che sicuramente sanno di matematica voglio ricordare che soltanto l'1% di 4,5 MLD ( il numero di abitanti di Asia ed Africa ) fa 45 milioni. Può il nostro paese sopportare un tale urto mortale ? I felloni che sanno anche di economia e quindi non hanno bisogno di alcuna mia dritta arrivano da soli alla conclusione che che è una pura, autentica sciocchezza dire : " aiutiamoli a casa loro". Chi lo dice mostra a questo punto tutte le sue lacune. Dove dovrebbe prendere l'immensa quantità di denaro necessario per campare milioni di famiglie dedite esclusivamente e in modo forsennato alla procreazione di figli una nazione con il terzo debito del mondo ? I felloni forse non sanno però di Malthus che con decenni di anticipò annunciò la tragedia degli irlandesi che produsse un milione di morti per effetto di una forsennata attività procreativa pur nutrendosi esclusivamente di patate. La soluzione unica ed anche la più ragionevole è che questa gente si decida a prendere in mano la propria vita, si dia da fare per costruire paesi ed economie decentie smetta di vivere delle elemosine del mondo. Si può fare benissimo. Gli esempi non mancano. la politica che suggeriscono i pietosi non porta da nessuna parte. Anzi, porterà all'annientamento del nostro paese.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Tutto questo usando un inglese sgangherato. Cloes in luogo di close.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Tornatevene in Spagna ! Toglietevi dai piedi ! Smettela di romperci le scatole !
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Kim Jong un è, infatti, UN perfetto pagliaccio. Prima lo si capirà meglio sarà per tutti. E' UN bambino scemo che gioca a far la guerra, ma la guerra non farà mai. Egli sa benissimo che sarebbe la fine per molti, ma anche e soprattutto la sua. Sparare le sue costose castagnole lo diverte molto e tirando le cuoia quel bel giochino non potrebbe più fare, gli piace troppo.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
E ti pareva che l'ONU - ORGANIZZAZIONE DI NESSUNA UTILITA' - macchina costosissima e incapace di tutto non mettesse becco ? Una grande fabbrica di inutili chiacchiere che, lo ricordiamo assai bene, permise agli uomini di Milosevic di compiere ogni massacro nella ex Jugoslavia mentre i suoi imbelli caschi blu si limitavano e guardare e non muovevano un solo dito. Più appropriato sarebbe chiamarla OSV ( ORGANIZZAZIONE SENZA VERGOGNA ). P.S. - Chi sa fa, chi non fare insegna ( Lao - Tzu ).
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
"Gentiloni ad Arquata". A che fare ? A raccontare un altro po' di balle ?
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Questa persona, che faceva chiedere al compianto Giovanni Sartori quali meriti mai avesse per andare ad occupare la terza carica dello Stato, quella che occupò anche l'amatissimo Pertini, ha passato decenni a seminare vento. Ha passato decenni ad invocare, ad agevolare la trasformazione antropologica del nostro Paese con l'immissione incontrollata e senza limiti di " migranti" afroasiatici a prescindere dalle nostre condizioni economiche, dei loro skills, della loro capacità di integrarsi, di farsi assimilare, di accettare la nostra civiltà, le nostre leggi, i nostri costumi. Questa persona ha passato decenni a dare del fascista, del nazista, dello xenofobo a chi non era d'accordo con il suo folle proposito di trasformare un paese straccione, un paese insignificante come il nostro nel salvatore del mondo, nella terra che doveva fare da stanza di compensazione dell'incosciente, criminale esplosione demografica di Africa ed Asia. Da lei mai una parola in favore dei nostri disoccupati, dei nostri poveri, dei nostri vecchi che non si curano più, dei nostri senzatetto. Il suo fiato speso solo in favore dei "disperati", quelli che pagano 5/7mila dollari per un posticino in un gommone. E una che ha saputo coagulare tanto odio, tanto rancore, tanta antipatia pretende pure di essere amata e rispettata. Eufemisticamente si può considerare, usando toni assai edulcorati, completa inconsapevolezza.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Proprio un mascalzone, un nemico del suo stesso paese, un miserabile fellone che tradiva la patria per qualche spicciolo. Visto che in tempo di guerra questa gentaccia si passava per le armi, in tempo di pace ( si fa per dire perche' questa invasione selvaggia ce l' ha tolta ) si puo' anche pretendere che questo tizio rimanga al gabbio per un bel po'.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Che sollievo! Visto che non possono più fare il loro comodo, che la favoletta del salvataggio di vite umane ( si salva quando un natante rischia di affondare e quando il mare è assai tempestoso e non quando si fa salire a bordo gente che, in condizioni di mare calmo, è in attesa sulla battigia ) è stata, in modo ignominioso, smascherata lasciano precipitosamente il campo e, con gran disprezzo del ridicolo, parlano di sicurezza e di altre menate della specie. Della sicurezza del nostro paese sottoposto a selvaggia invasione a questa gente non è, però, mai importato nulla. Che si cerchino un lavoro serio e si tolgano dalle scatole. For good.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Di chi la colpa se un delinquente, ubriacone sudamericano poteva indisturbato andare in giro ed avere licenza di ammazzare uno dei nostri giovani migliori ? Del destino cinico e baro o di chi ha occupato il Paese, di chi lo ha un pezzo alla volta distrutto e lo ha, poi, trasformato con la sua sporca demagogia in un luogo di scorribande per la peggiore feccia del mondo ?
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Prima che arrivasse lui eravamo all' oscuro di tutto. Con lui scopriamo persino che l' Italia e' un paese fantastico. E pensare che una tale fabbrica di stupidaggini e di ovvie banalita' ha occupato per 1000 giorni la sedia che fu di Cavour. Da taglisrsi le vene.l
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Non poteva arrivarmi notizia più triste. Marinai Senza Frontiere che ci ha riempito il paese di finti profughi, come un fulmene a ciel sereno, ci informa che ha deciso di sospendere le attività di " soccorso". Tradotto : in condizioni di mare tranquille, quindi senza nessuno da salvare perché non in pericolo di vita ( al riguardo c' è una bella testimonianza sul Carlino ) non trasferisce più sulle sue navi e poi scarica nei nostri porti le decine di migliaia di " disperati" che pagando 5/7mila dollari trovano un posticino nei barconi delle mafie dedite al traffico di uomini.Trasbordi operati, si ricordi bene, a ridosso delle coste tripoline e, pertanto, come facilmente comprensibile, in situazioni di "estrema drammaticità". A Marinai Senza Frontiere, è del tutto evidente, non piace proprio dover agire sotto lo sguardo di qualcuno che ne controlla ogni singola mossa. Marinai Senza Frontiere mettendo innanzi questioni di ordine morale e di principio ( lei. depositaria di grandi principi morali e non solo, non vuole la presenza di gente armata sulle navi comprate con i soldi che noi tutti abbiamo dato - ora mai più - perchè si comprassero medicine e presidi sanitari ) con grande arroganza si è rifiutata di firmare i codici proposti dal Viminale nella speranza di poter continuare come prima, peggio di prima. Accortasi, però, che la guardia libica, forse, comincia, finalmente, a fare sul serio, il che impedisce alle ONG di fare il solito " lavoro" Marinai Senza Frontiere si inventa sdegnosa il " il bel gesto" e abbandona lasciando tutti noi costernati e in lacrime. Good luck MSF e a non più rivederci Lo speriamo dal più profondo cuore.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Ma chi sarebbe 'sto Vacchi ? Perche' non la piantate ?
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Un'immensa pagliacciata, un'enorme presa in giro. A che serve arrestarne 60 se poi nessuno di loro resterà per più di un giorno in galera e non subirà, poi, mai nessuna seria condanna ? Questo disgraziato Paese, ormai su un piano inclinato, andrà sempre peggio se non si introdurrano leggi punitive degni del nome e non si restringeranno, anzi se non si aboliranno del tutto, i poteri discrezionali di una magistratura sempre fantasiosa, sempre piena di risorse e di eccentricità che dal suo cilindro tira in continuazione motivazioni strampalate pregne di stupido, esiziale pietismo. Con gran giubilo delle vittime sempre più derise, sempre più scornacchiate.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Calma e gesso, la risposta dello Stato sara durissima. Parola di Minniti. Non abbiamo dubbi. Dopo aver eliminato le mafie di Sicilia, Calabria e Campania, con la stessa implacabile efficacia, sarà annientata la mafia pugliese. Poi la sveglia delle 7 ci destò e affrontammo la dura realtà quotidiana.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Riconoscimento ben meritato. Sta facendo delle cose straordinarie, da leccarsi i baffi. Gentiloni primo, Renzi secondo, un paese decisamente senza speranza.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Uno Stato fallito e, per conseguenza, un paese dove tutto è permesso, dove tutto è tollerato, dove tutto si può fare nella certezza di non correre alcun rischio, di non dover temere nessuna punizione, di non dover subire nessuna conseguenza : a) intere regioni consegnate alla mafia ( Sicilia, Calabria, Campania, Puglia e altre in divenire ) nella totale indifferenza dello stato che fa dichiarazioni roboanti, che ci fa credere di combatterla, di volerla combattere e le permette, poi, di godere di ogni beneficio sicchè le condanne irrogate somigliano più a schiaffetti che a severe, decisive punizioni capaci di estirpare una volta per tutte questi delinquenti dal tessuto sociale ( un mafioso condannato a 5/6 anni di galera, una volta uscito di prigione va a fare il metalmeccanico o il bracciante agricolo o tornerà al suo vecchio " lavoro" carico magari di maggior prestigio ? ); b) delinquenti in veste di piromani che annientano con le fiamme da loro provocate un'intera nazione che, pur disponendo di un numero da primato mondiale di guardie forestali, non riesce minimamente ad organizzare un servizio di vigilanza degna del nome. E una volta preso un piromane cosa succede ? Niente di niente ; c) le nostre belle città d'arte nelle mani di spacciatori che si danno battaglia alla luce del sole per assicurarsi il controllo di una zona davanti agli sguardi atterriti della nostra gente ed allo sguardo indifferente dello stato che non contempla né condanne, né espulsioni, per i non italiani, come, per esempio, succede a questa gente negli USA dove, però, non ci sono né cattolici, né comunisti.Le nostre massime disgrazie; d) chiunque in qualunque posto, anche nei centri storici, può vendere indisturbato knock off di grandi marche, forniti da racket che hanno scelto il settore e di cui nessuno si è mai occupato, si vuole occupare; e) nei mercati venditori asiatici di aglio, forniti da un racket di cui da decenni nessuno si è mai occupato; f ) le vie del centro disseminate di giovani mendicanti africani, insistenti, fastidiosi, petulanti di sui nessuno si occupa ; g) ogni parcheggio presidiato da minacciosi, arroganti. violenti africani in gruppi di 3/4/5, sicuri di sé e consapevoli di poter continuare senza incontrare mai ostacoli ; h) le spiagge invase da venditori, quasi tutti bengalesi, che passano, ripassano e ripassano fino a 10 volte in una mattinata carichi di cinfrusaglie tutte uguali, tutte provenienti da uno stesso racket che nessuno è mai riuscito a scoprire nonostante l'impegno profuso notte e giorno da questa impareggiabile classe dirigente ; i) rom di ogni provenienza ( Romania, Bulgaria ex Jugoslavia ) che, come se fosse casa loro, si installano in campi dove regolarmente tornano alla fine di una giornata di " lavoro". Dire cos'é questo lavoro non posso se no il Messaggero non mi pubblica. Ma i miei connazionali sanno bene di cosa si tratta. E cosa è sicuro di trovare il rom una volta conclusa la sua giornata di lavoro ? Acqua, luce e quant'altro gli serve ed ha ben meritato, tutto offerto dal munifico contribuente italiano a cui, però, non è mai stato chiesto nessun parere. Un Italia che giorno dopo pezzo viene smantellata, viene sbriciolata, viene consegnata a banditi, gangster,. profittatori di ogni risma di ogni latitudine. E intanto da palazzo Chigi e dintorni chiacchiere, chiacchiere, chiacchiere in quantità industriale generosamente distribuite a noi babbei ( è esattamente quello che questa gente pensa di noi tutti ).
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Una maggiore capacità di riflessione, sempre del tutto assente nei demagoghi con i cervelli avvolti in una nuvola di esiziale ideologia, dovrebbe portarla a considerare che quello che per lei, e non solo per lei, è uno scempio è tutta colpa di chi occupa abusivamente il potere. Se nel sud ci sono dei mascalzoni che pagano con salari di fame chi lavora per loro è dovuto alla totale assenza dello stato che nulla fa per combattere lo sfruttamento e il caporalato. Al tempo stesso, va, però, detto che, contrariamente a quello che pensano i pietisti come lei, i cosiddetti migranti di cui lei ha assunto la difesa d'ufficio sono quegli stessi che, accontendandosi di quasi nulla, hanno spazzato via dal mercato del lavoro quei nostri connazionali che in precedenza quel lavoro svolgevano facendosi riconoscere, come è giusto ed onesto, ogni diritto . Poi, sono venuti quelli che lei considera povere vittime, si sono prostituiti e i lavoratori del posto sono andati ad allungare le liste dei disoccupati. Davanti a tale palmare evidenza il cattocomunista nega, però, che questa gente è venuta a rubare in maniera assai scorretta il lavoro alla nostra gente più bisognosa.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Paragonare i martiri d Marcinelle con le centinaia di migliaia di magia pane a tradimento che si sono riversati sulle nostre coste e poscia sulle strade del nostro Paese ( per avere contezza del fenomeno basta andare a farsi due passi nel centro di una qualunque città italiana ) oltre che oltraggioso è il segno evidente di una assai scarsa conoscenza della storia; lusso assolutamente non consentito ad un capo di stato.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Mai vista tanta sfrontatezza, mai vista una simile faccia di bronzo, mai vista una così elevata capacità di mentire. Il responsabile del disastro che stiamo vivendo, dell'invasione in atto del nostro paese ad opera di orde senza fine di afroasiatiaci, colui che prese impegno con l' UE di accogliere nei nostri porti tutti, ma proprio tuttii, quelli che vengono caricati sulle loro navi dalle opache ONG in cambio della possibilità di aumentare il già terrificante debito del Paese ( che grava su noi tutti ) e poter, poi, per aumentare i consensi ( per fortuna non arrivati ) attraverso la distribuzione di mance elettorali viene adesso a dirci, come se venisse da un altro pianeta, cosa bisogna fare, come bisogna comportarsi, come deve essere affrontato iil fenomeno. Lui che, ancor prima che si venisse a conoscenza del disastro che aveva combinato, dava del razzista, del fascista, del nazista, dello xenofobo a chi aveva con largo anticipo capito la piega che stava prendendo il distruttivo fenomento migratorio. Lui che ci diceva che 'Italia avrebbe fatto la sua parte ( avrebbe, cioè, risolto i problemi del mondo. Pensa te che megalomane ! ), lui che ci parlava un giorno si e l'altro pure della salvaguardia dei valori ( e lui si che di valori s'intende, perdindirina ! ) adesso, immaginandoci tutti stupidi e pensando di essere, per contro, lui un gran personaggio di rara intelligenza ci rovescia addosso, twittando, una immensa quantità di bugie e di sciocchezze. Arrivevederci alle prossime politiche Matteo Renzi di Tiziano.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Un' inutile bambinata.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Nomadi con precedenti ? Ci deve essere un errore. Non ci posso credere.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Bravo, fai solo il papà, cercati un lavoro e liberaci della tua presenza.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Da questa classe di governo solo sciocchezze. Certo non una sorpresa. Allora, se non ho capito male, ci sarà chi potrà accedere ai corsi universitari dopo aver fatto solo quattro anni mentre alla stragrande maggioranza continuerà a chiedersi di farne cinque. Ci saranno, quindi, studenti di serie A e studenti di serie B in barba alla Costituzione che ci vuole tutti titolari di eguali diritti. Non so se questa brillante idea sia farina del sacco della Fedeli che non ha né un Abitur, né una laurea. Ma anche una come la Fedeli penso disponga di esperti che potrebbero spiegare un po' di cosinee, a quanto pare, non lo hanno fatto.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Finalmente ! Ho passato molte notti senza poter prendere sonno perché non riuscivo proprio a decifrare il tatuaggio di questo grande personaggio. Ora sono molto più tranquillo.Ringrazio tutti quelli che si sono adoperati per dare una mano a me, e, suppongo, a tanti milioni di altre persone.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Si sono già accorti che questo è uno Stato fallito, ma non è ancora niente. Portiamone un altro po' e ne vedremo delle belle.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Ormai siamo alla follia pura. Le piccole legioni di cattocomunisti, responsabili del disastro che sta travolgendo il Paese, si sono messi in testa che è nostro imprescindibile dovere metterci il dolore del mondo sulle spalle. Nel momento in cui la guardia costiera libiica comincia a dare segni di un qualche impegno bloccando e riportando indietro orde di avventurieri , tutt' altro che disperati dal momento che hanno pagato per il titolo di viaggio 5/7mila dollari, secondo lor signori ci dobbiamo preoccupare del trattamento non di primordine che riceverebbero una volta toccato, anzi ritoccato,il suolo tripolino. E si, noi di questo e di ogni altra cosa ci dobbiamo preoccupare e non dei nostri milioni di disoccupatii, dei nostri poveri, dei nostri vecchi, dei nostri ammalati, vecchi e non, di quelli che non hanno una casa, di quelli che non ce la fanno ad arrivare a fine mese. Dobbiamo, se possibile, aumentare la cifra stanziata per i turisti aggratis a tempo indeterminato, aumentando la cifra di 35 euro per ogni cosiddetto migrante, contro i 16 DELLA GERMANIA ( cfr. GUMPEL della televisione tedesca ). Si vada subito al voto e si assegni a ciascun partito il numero di rappresentanti corrispondente alla percentuale di voti raccolti. Si ponga fine all'attuale immensa vergogna che vede una forza politica del 25% occupare il 55% dei seggi parlamentari e la rende , per conseguenza, convinta di essere una forza straripante che tutto può fare, tutto può permettersi.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Non vede solo chi non vuol vedere e non capisce solo chi non vuole capire. Questa classe di governo fa tante chiacchiere, se ne inventa una giorno per farci credere che viene incontro al volere della stragrande maggioranza degli italiani che di questa invasione, di questo indegno traffico ne ha ormai piene le tasche, non ne può proprio più, epperò un istante dopo si rimangia tutto e lascia le cose come sono. Perchè così le conviene, perché è così che soddisfa le voglie delle cooperative amiche che sanno, poi, come mostrare gratitudine ( Buzzi che, per esempio, firma assegni per pagare il personale del PD di Roma. Agli atti di mafia capitale ). La tronfia, tracotante, arrogantissima Marinai Senza Frontiera che non si piega alle norme di comportamento studiate per regolarne l'attività si finge di minacciarla e poi le si permette di continuare come prima, con maggior "solerzia" di prima. Si finge di cambiare tutto per non cambiare nulla, gattopardescamente. Ormai alla disperazione ci rimane solo un ultima chance, le prossime elezioni politiche, per liberarci dei felloni che hanno in totale disprezzo i nostri poveri, i nostri disoccupati, i nostri vecchi, i nostri malati, i nostri senza tetto e che nella lista delle cose da fare hanno messo, invece, ai primo posti la " accoglienza" di ogni afroasiatico che ha deciso di venire da noi al quakle viene riservato ogni cura : alloggio, vitto, vestiario, argent de poche etc,. etc. A quelli con ascendenze italiane niente di niente. P.S. E' una pagliacciata non fare entrare nei porti MSF, che continua a imbarcare tutti i cosiddetti migranti che ritiene, e, poi, mandare la guardia costiera per trasbordare il carico con destinazione Italia. Un ignobile inganno per noi tutti.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Quousque tandem abutere, MSF, patientia nostra ? Quando si deciderà questo governo di pavidi a cacciare via dai nostri mari questa accolita di arroganti che si considerano al di sopra di ogni legge e di ogni regolamento ? Quando capirà questo governo di tentenna che gli italiani nella loro stragrande maggioranza di MSF si sono rotte le tasche e anche qualcos' altro ?
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Un paese normale lo processerebbe subito, lo condannerebbe, gli farebbe scontare la pena e un minuto dopo lo rispedirebbe nel luogo da cui a suo tempo era partito. Un paese normale questo farebbe. Il nostro, pero', e' un paese fallito e, quindi, nulla succedera', nulla di buono e di logico ci possiamo aspettare.
dalla notizia:
Utenti più attivi / 7 giorni
con 134 commenti
con 98 commenti
con 64 commenti
con 57 commenti
con 56 commenti
Utenti che segue
Ancora nessun utente!
Utenti che lo seguono
Nessun follower, per ora!
QUICKMAP