Perugia, botte in carcere
tra marocchini e tunisini

PERUGIA - Botte al carcere di Capanne tra tunisini e marocchini. Tanta tensione e un ferito che finisce in ospedale.
A denunciare il fatto avvenuto sabato il segretario nazionale per l'Umbria del Sappe, Fabrizio Bonino. Secondo la ricostruzione del sindacato autonomo di polizia penitenziaria, un detenuto tunisino dopo un periodo di isolamento è tornato in cella e ha aggredito due marocchini accusandoli di essere degli «infami». Decisivo, ricorda il Sappe, l'intervento degli agenti di custodia. Per il sindacato l'episodio dimostra ancora una volta le criticità della struttura.
Domenica 13 Agosto 2017 - Ultimo aggiornamento: 15:00

© RIPRODUZIONE RISERVATA
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
QUICKMAP