Perugia, il cardinale Bassetti (Cei) ai giovani: «Chinatevi su chi soffre»

Il cardinale Gualtiero Bassetti, presidente Cei
PERUGIA - Ha invitato «soprattutto i giovani a un volontariato ancora più attivo, consapevole, a chinarsi su chi soffre» il cardinale Gualtiero Bassetti intervenuto a Perugia alle celebrazioni per la Giornata mondiale del malato.
«Noi dedichiamo tanto tempo al divertimento, ma se noi dedicassimo qualche ora a chi soffre faremmo l'esperienza bellissima di incontrare Gesù» ha sottolineato l'arcivescovo e presidente della Cei. «Abbiamo un volontariato attivo - ha aggiunto -, fatto soprattutto di adulti e di anziani, ma sarebbe una cosa più bella, più grande e più benedetta da Dio che i giovani facciano insieme azioni buone come assistere a turno, per tutto l'anno, chi ha bisogno». «La vita umana dal primo istante del proprio concepimento fino all'ultimo respiro - ha evidenziato poi il cardinale -, va sempre accolta, accompagnata, sostenuta e integrata. Si deve fare di tutto per assistere, consolare, attenuare il dolore, ma l'ultimo soffio vitale lo può spegnere soltanto Colui che creandoci l'aveva acceso».
A Perugia la Giornata mondiale del malato è stata celebrata nella chiesa parrocchiale Maria Regina della Pace, a Santa Lucia. Ha visto la partecipazione di diverse centinaia di fedeli all'Eucaristia presieduta dal cardinale Gualtiero Bassetti insieme al vescovo ausiliare mons. Paolo Giulietti e a numerosi sacerdoti, alcuni disabili.
Luned├Č 12 Febbraio 2018 - Ultimo aggiornamento: 13:44

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2018-02-14 19:53:22
appunto ne abbiamo gia tanti dei nostri connazionali che soffrono quindi fuori tutti gli immigrati e pensiamo ai NOSTRI MALATI
QUICKMAP