Terni, l'isola ecologica fai da te
cumuli di rifiuti in mezzo al parco

L'isola ecologica fai da te
Da quando la raccolta differenziata porta a porta è entrata in servizio, a Terni se ne sono viste di tutti i colori. Furti di mastelle, condomini costretti a mettere i lucchetti ai bidoni per evitare la strano fenomeno della migrazione delle buste dell’immondizia da un palazzo all’altro, discariche sparse in ogni angolo della città. L’apice, però, si è raggiunto pochi giorni fa davanti all’ufficio postale di via Monterotondo, a due passi dalla basilica di San Valentino, dove è rispuntata fuori una piccola isola ecologica. Ovviamente improvvisata non si sa bene da chi e perché. Fatto sta che in un angolo del piccolo parchetto sono state messe quattro buste nere con tanto di scritte per indicare il contenuto: vetro, plastica, carta, lattine. Un lavoro anche certosino che non è passato inosservato, considerando il via vai continuo di gente che entra ed esce dall’ufficio postale. L’isola ecologica fai da te, con tanto di barattoli di vernice e una vecchia ruota, è rimasta lì per alcuni giorni, poi è sparita. Facile immaginare che l’Asm abbia mandato qualcuno a ripulire. Più difficile capire chi sia stato a gettare buste di immondizia in un parco pubblico e se l'Asm lo abbia autorizzato considerando la scritta “da ritirare da parte dell'Asm” attaccati su alcune buste.
Mercoled├Č 11 Ottobre 2017 - Ultimo aggiornamento: 15:59

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
QUICKMAP