Terni, petizione a Borgo Rivo
«Vogliamo una caserma
per sentirci più sicuri»

Borgo Rivo
In poco più di un mese sono state raccolte quasi duemila firme. Sono quelle di altrettanti abitanti di Borgo Rivo che rivendicano il diritto di avere una sorta di succursale della caserma dei carabinieri a presidio del popoloso quartiere. L’idea non è nuova. Già una decina d’anni fa fu posta dall’allora presidente della circoscrizione, Leo Venturi. Anche allora parecchi residenti si fecero avanti per proporre un distaccamento dei carabinieri. Sottolineando le dimensioni del quartiere, diventato negli anni una città nella città. E la sua collocazione geografica, proprio in mezzo alle arterie della grande viabilità, la superstrada E45 e il raccordo Terni-Orte. Sul tema ci furono diversi incontri e allo scopo fu messa a disposizione la sede della ex circoscrizione. Ora ci riprova Paola Campi, promotrice di un comitato popolare. Che un mese e mezzo fa ha avviato la raccolta delle firme tra la gente del quartiere.

«L’idea è nata nei mesi in cui abbiamo segnalato il crescente degrado di piazza della Meridiana - dice la Campi - tante volte abbiamo chiesto aiuto alle istituzioni ma non ci hanno dato retta. Ho due figli nell’arma - aggiunge - ho illustrato la situazione all’ex comandante dei carabinieri che è stato disponibile ad ascoltare le nostre istanze. Ho trovato tanta disponibilità anche in questura e in tutte le forze dell’ordine». Paola Campi, impegnata nel volontariato e molto conosciuta per le sue battaglie per la sicurezza e la vivibilità, ci tiene a rimarcare che «il comitato cittadino non ha colori di partito, ma che nasce dalla necessità di tanti cittadini di poter vivere in una Terni sempre più sicura». A fine mese la consegna delle 2mila firme per chiedere un distaccamento dell’arma a Borgo Rivo. «Procederemo su questa linea - dice - e ringraziamo tutte le forze dell’ordine che hanno intensificato i controlli e che ormai tutte le sere sono impegnate nei servizi con le loro pattuglie. In questi giorni il Comune sta mettendo la telecamera che vigilerà su piazza della Meridiana e la nostra richiesta punta ad aumentare i presidi nel quartiere». Anche questa volta la proposta sarà di utilizzare, come eventuale sede del distaccamento dei carabinieri, i locali della ex circoscrizione. Per poterla realizzare servirà una valutazione oggettiva. Per avere un distaccamento dei carabinieri ci sono parametri ben precisi: la popolazione residente, l’estensione del territorio e il numero dei reati che si verificano. 
Luned├Č 13 Novembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 12:44

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
QUICKMAP