Facebook, commenti razzisti sul migrante annegato: la Digos denuncia quattro viterbesi

di Andrea Arena
Quattro persone sono state denunciate dalla Digos della Questura per diffusione di frasi dal contenuto razzista. Si tratta di tre uomini e una donna, tutti residenti a Viterbo e provincia, che avrebbero postato dei commenti discriminatori e offensivi su una pagina Facebook, in seguito alla morte per annegamento di Morientes Diomande, il 20enne richiedente asilo annegato lunedì scorso nelle acque del lago di Bolsena.

Tra le frasi utilizzate anche “Uno di Meno…”, e altri dallo stesso tono discriminatorio. “A questo punto veniva attivata una tempestiva e attenta analisi del materiale presente nei social network da parte degli uomini della Digos, diretti dalla dottoressa Monia Morelli – si legge nella nota della Questura -, con la collaborazione di personale della locale sezione della Polizia Postale dalla quale emergeva, in particolare, il tenore xenofobo dai post di quattro profili. A nulla è valso – specificano gli investigatori - l’uso di nickname, né il tentativo di almeno uno dei responsabili di cancellarsi dalla piattaforma poiché è stato attuato dalla Polizia Postale il congelamento dei dati e grazie all’attività di indagine della Digos sono stati identificati gli autori dei commenti discriminatori”. Oltre alla denuncia, per i quattro scatterà l'avviso orale da parte del Questore.  
Martedì 8 Agosto 2017 - Ultimo aggiornamento: 10:54

© RIPRODUZIONE RISERVATA
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 7 commenti presenti
2017-08-11 10:34:20
Sequestri di persona a danni di un'italiana compiuti all'interno di campi profughi rimasto impunito, senza che neanche siano iniziate le indagini; distruzione di locali da parte di "minori" che hanno avuto come unica conseguenza l'accoglimento delle richieste degli stessi (ovvero: lo Stato si cala le braghe); aggressione ai militari a Napoli con le stesse conseguenze (lo Stato si cala ancora le braghe); centinaia di reati commessi da immigrati, immortalati dalle immagini, stesso copione: una frase non condivisibile, ma comunque una opinione, e lo Stato si muove mostrando tutti i suoi muscoli! E brava Digos: c'è proprio di che essere soddisfatti! PS Chissà se il virgolettato che ho messo a "minori" non integri qualche fattispecie di reato, prevista o messa in piedi al momeno!
2017-08-11 13:05:40
Beh, lo avevamo visto già col bagnino di Chioggia...lo stato è forte con i deboli: Stato Maramaldo!
2017-08-10 17:50:25
Ma la digos non cose ben più gravi su cui indagare.pià tosto da perdere tempo di un commento di quattro scialuccotti?
2017-08-10 12:18:11
Adesso esiste pure il reato di opinione, se la tua opinione non coincide con quella di chi ci governa.
2017-08-10 12:11:37
Tanta solerzia vorrei venisse applicata anche nel reprimere gli atti criminali che vengono compiuti da rom e clandestini.
7
  • 7,4 mila
QUICKMAP