Ischia di Castro: possedeva droga e reperti archeologici in casa, denunciato

di Marco Feliziani
Nel corso di una perquisizione in una abitazione a Ischia di Castro, i carabinieri della Compagnia di Tuscania hanno denunciato per ricettazione e detenzione di sostanze stupefacenti un 56enne del luogo. L’uomo possedeva in casa del materiale di natura archeologica, oltre a un quantitativo di droga che è stato posto sotto sequestro.

Si tratta di due piatti, probabilmente di epoca etrusca, di una circonferenza di 12 e 15 centimetri, una giara e un’anfora di terracotta oltre a un ornamento in rame raffigurante una lucertola. Tutto materiale che verrà inviato alla Soprintendenza per capirne la datazione e il valore storico. Durante la perquisizione, i carabinieri capitanati dal maggiore Ciro Laudonia, sono stati rinvenuti inoltre tre flaconi di metadone e quindici semi di marijuana, anch’essi sottoposti a sequestro dall’autorità giudiziaria.
Sabato 10 Febbraio 2018 - Ultimo aggiornamento: 18:38

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
QUICKMAP