La Viterbese lotta e gioca ma non basta: sul campo della capolista Livorno esce sconfitta 3-0

di Marco Gobattoni
Una bella Viterbese perde 3-0 a Livorno, ma esce a testa alta dal confronto contro la capolista imbattuta del girone A del campionato di serie C. Un risultato pesante quello incassato dagli uomini di mister Nofri, che per quello visto in campo non meritavano assolutamente un passivo così pesante.

Nel primo tempo la compagine allenata dal tecnico Federico Nofri gioca con personalità e tiene il pallino della gara per lunghi tratti. Due reti annullate, una a Baldassin e l'altra a Celiento e due ottime occasioni con Razzitti e Cenciarelli che non sono precisi al momento della conclusione. Partita equilibrata con il Livorno, capolista imbattuto, costretto a giocare di rimessa. I toscani però hanno tanta qualità e al tramonto della prima parte di sfida trovano il vantaggio: magia di Doumbia all'interno dell'area di rigore con la punta amaranto che spalle alla porta trova il colpo di tacco che porta avanti i suoi. Nella ripresa la Viterbese continua a macinare gioco: Nofri inserisce Tortori al posto di Cenciarelli e sugli sviluppi di in calcio d'angolo al 58' Sini sfiora il pareggio con un tiro respinto da Pulidori. Tre minuti più tardi clamorosa occasione per Razzitti che controlla bene, ma al momento del tiro alza troppo la mira e la palla finisce alta sopra la traversa. Al 69' esce un ottimo Peverelli ed entra l'esterno offensivo belga Vandeputte che cambia anche il volto tattico della formazione allenata da Nofri, che passa al 4-4-2.

Al 74' doppia clamorosa occasione per la Viterbese che in due calci d'angolo consecutivi sfiora il pari: prima Pulidori fa il miracolo su colpo di testa di Celiento, poi il tiro di Musacci finisce di poco sopra la traversa. Al 76' il Livorno chiude i conti: respinta della difesa gialloblù, il capitano amaranto Luci colpisce di controbalzo e batte Iannarilli con un destro che finisce sotto l'incrocio dei pali. All'82' in contropiede Murillo fa il 3-0, ma tutto viene fermato per fuorigioco. Nei minuti finali la Viterbese si proietta in avanti con il cuore, ma il 2-0 pesa sulle spalle di Celiento e compagni che all'87'hanno l'ennesima occasione per segnare: stavolta Razzitti è murato dal neo entrato Borghese. Il 3-0 lo sigla al novantesimo Morelli che segue l'azione di Murillo e deposita in rete a porta vuota. 

Nei minuti finali la Viterbese batte l'ennesimo angolo, alla fine saranno dieci, fotografia di una partita giocata bene dai gialloblù a cui è mancato solo il gol al cospetto di un Livorno che a novembre ha già ipotecato il successo in campionato. 

Livorno (4-2-3-1): Pulidori, Pedrelli (77'Morelli), Pirrello (64'Gonnelli), Gasbarro, Franco, Luci, Bruno (64' Gemmi), Doumbia (83'Borghese), Maiorino (64'Murillo), Valiani, Vantaggiato. All. Sottil. 
Viterbese (3-5-2): Iannarilli, Pacciardi, Celiento, Peverelli (69' Vandeputte), Varutti (80'Mendez), Sini, Musacci, Cenciarelli (54' Tortori), Baldassin (80'Bismark) Kabashi, Razzitti. All. Nofri. 
Arbitro: Natilla di Molfetta. 
Reti: 41'Doumbia, 76'Luci, 90'Morelli. 
Note: ammoniti Varutti. Espulso Kabashi al 95'. 

 
Mercoled├Č 8 Novembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 19:22

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
QUICKMAP