La Viterbese si gode il primato. «Bene i tre punti ma voglio più attenzione». Domenica a Pisa primo crocevia.

La Viterbese si gode il primato.
di Marco Gobattoni
Una Viterbese per cuori forti batte 4-3 la Carrarese e vola in testa al girone A della serie C. Un successo che nella prima parte di gara sembrava cosa fatta, visto il 3-0 al termine della prima frazione, ma che è diventato complicato nella ripresa quando un calo vistoso ha costretto la Viterbese a difendere il risultato con i denti. Alla fine il sospiro di sollievo è arrivato, ma nella sala stampa del Rocchi mister Valerio Bertotto non ha il volto felicissimo. "Non possiamo soffrire come abbiamo fatto negli ultimi venti minuti di gara - spiega il tecnico della Viterbese - avevamo la vittoria in pugno e abbiamo rimesso in gioco la Carrarese. Ora prendiamoci i tre punti ma dobbiamo lavorare sui nostri errori e i ragazzi lo hanno capito". Sofferenza a parte però questi sono tre punti che fanno gioire la Viterbese che si prepara al match di domenica prossima contro il Pisa con un morale a mille. "Andremo a Pisa per vincere è questa la nostra identità. Ogni gara presenta le proprie difficoltà, ma noi questa settimana approfondiremo i problemi che abbiamo incontrato oggi". Una delle note positive della domenica della Viterbese è stata rappresentata dalla doppietta del centravanti brasiliano Jefferson: per lui una bella iniezione di fiducia in vista del resto della stagione. "Per un attaccante segnare è il massimo - dice la punta carioca - nel primo tempo siamo stati perfetti ma nella ripresa abbiamo rischiato troppo e il mister si è arrabbiato. Siamo in crescita e questa squadra si farà: a Pisa andremo per vincere. Il rinnovo di contratto? Sono molto felice e voglio ripagare la fiducia della società".
Lunedì 11 Settembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 14:52

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
QUICKMAP