Salta l’affido condiviso. Altolà dei Cinquestelle, Fontana: «Si cambia»

Affido condiviso, cambiano le regole
di Stefania Piras
Il senatore leghista Simone Pillon sogna una riforma dell’affido bipartisan, si dice pronto «ad accogliere suggerimenti e proposte di modifica». Ma i quattro pilastri del disegno di legge sull’affido condiviso scolpiti nel contratto di governo non si toccano, scandisce. E quindi per lui rimangono: la mediazione obbligatoria tra coniugi che vogliono separarsi, tempi paritari tra madre e padre per stare con il bambino, assegno di mantenimento diretto solo su base proporzionale «e quindi in base alle proprie...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Venerdì 14 Settembre 2018 - Ultimo aggiornamento: 08:57

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2018-09-14 10:58:21
pacchia finita per ex mogli parassite e giustizia per padri separati usati come babysitter e bancomat
2018-09-14 12:08:38
Dimentica l'altra faccia della medaglia, che forse le sfugge perchè lei non legge la cronaca nera di tutti i santi giorni: uomini violenti che picchiano (quando non le uccidono) le mogli davanti ai bambini, rendendo di fatto impossibile qualsiasi tipo di convivenza civile e uomini menefreghisti che non tirano fuori neppure un centesimo per il mantenimento dei figli e brillano per la loro assenza.
2
  • 254
QUICKMAP