Uovo lanciato dall'auto a Napoli, giovane legale ferita all'occhio

Uovo lanciato dall'auto a Napoli, giovane legale ferita all'occhio
di Leandro Del Gaudio
Le ha riso in faccia. Poi le ha scagliato un uovo all’altezza dell’occhio. Poteva accecarla. Brutta storia raccontata da Valeria Krogh, 32enne consulente legale, vittima dell’ultima moda notturna dei balordi cittadini.



A Napoli, come a Torino e come in altre città, a giudicare dal racconto della professionista, che - oltre ad essersi rivolta ai carabinieri di Largo Ferrantina - ha deciso di denunciare la brutta esperienza vissuta, tramite le colonne del Mattino. Sono le due e trenta di due notti fa, tra il 12 e il 13 settembre, in via Carducci. 

Fa ancora caldo e c’è ancora gente ad animare la movida di Chiaia, Valeria saluta gli amici, attraversa a piedi via Carducci per raggiungere casa. Viene affiancata da un’auto bianca, a bordo della quale viaggiano quattro parassiti. Uno di questi, seduto davanti al lato del posto guida, si rivolge a Valeria con una risata grassa e sonora. Poi le sferra un colpo. Spiega la professionista napoletana: «Ho sentito un dolore atroce. All’inizio pensavo che mi avesse sferrato un pugno all’altezza del viso, tanto era vicino, poi ho capito che si trattava di un uovo, perché ho sentito i capelli appiccicati». 
Venerdì 14 Settembre 2018 - Ultimo aggiornamento: 12:32

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 13 commenti presenti
2018-09-14 21:48:23
non trova eco sulla stampa "libera", perché non sia mai che poi il lanciatore è uno del pd... evviva la libertà di stampa alla progressista: tutti zitti.
2018-09-14 21:38:01
la legge non è uguale per tutti, se fosse stata di colore avrebbe avuto titoli di giornali e tg, il cretino che ha tirato l'uovo sarebbe in galera, mentre così resterà impunito. questo razzismo al contrario alimenta quello vero.
2018-09-14 20:24:30
Posso solo dire che a Napoli ci ho vissuto dal 1997 al 2000 e che non vedevo l'ora di andarmene. La città potrebbe pure essere bella ma c'è una elevata concentrazione di gente sottosviluppata. A Napoli ho conosciuto tanta gente per bene e dei gran signori il problema è che questi convivono con una larga fascia di popolazione semianalfabeta che essendo esclusa - per carenze socioculturali - de facto dal consesso civile può solo commettere reati e gesti idioti come questo.
2018-09-14 16:51:50
Napoli, non capisco perché sia ancora meta di turismo, venga costruito un muro intorno e isolata, è pericolosa.
2018-09-14 15:50:45
sò stati sicuri i fascisti .... ah no, è bianca. Manco quelli del PD allora ........
13
  • 343
QUICKMAP